Turing Phone: lo smartphone in "Liquidmorphium," che non potrete piegare né decriptare (foto)

Turing Phone: lo smartphone in "Liquidmorphium," che non potrete piegare né decriptare (foto)
Nicola Ligas
Nicola Ligas

Turing Robotic Industries (TRI) ha annunciato un nuovo smartphone, chiamato Turing Phone, che si distingue principalmente per due fattori: l'essere realizzato con un materiale dall'evocativo nome di "Liquidmorphium" e la sua spiccata passione per la crittografia.

Lo smartphone promette infatti sicurezza di scambio dati, in particolare nelle comunicazioni tra due Turing Phone, che sono in grado di verificare a vicenda la propria identità, bypassando così lo scambio di chiavi crittografiche tramite server, permettendo in questo modo agli utenti di "scambiare dati sensibili, come numeri di previdenza sociale, conti bancari e altro".

style="padding-left: 30px;"

Riguardo poi il fantascientifico Liquidmorphium, questo sarebbe un metallo più resistente del titanio o dell'acciaio, che garantirebbe allo smartphone una robustezza fuori dall'ordinario.

All'interno della sua solida scocca troviamo uno schermo 5,5'' full HD, un processore Qualcomm Snapdragon 801 con 3 GB di RAM, due fotocamere da 13 e 8 megapixel, ed una capiente batteria da 3.000 mAh, che senz'altro saprà portare in fondo alla giornata il sistema basato su Android 5.0 Lollipop.

Turing Phone dovrebbe partire dal prezzo di 740$ per il modello da 64 GB, salendo fino a 870$ per quello da ben 128 GB, ma in seguito dovrebbe arrivare anche una piccola variante da 16 GB. Le prime unità saranno disponibili nel corso del prossimo luglio.

Commenta