Lasciare lo smartphone in carica la notte vi costerà in un anno quanto un bagno caldo!

Lasciare lo smartphone in carica la notte vi costerà in un anno quanto un bagno caldo!
Nicola Ligas
Nicola Ligas

Se siete soliti lasciare lo smartphone in ricarica durante la notte, ma una vocina dentro di voi si chiede: "ma quanto mi costa?", dormite pure sonni tranquilli: la spesa annua che sosterrete è in pratica l'equivalente di quella necessaria a farsi un bagno caldo. E si chiaro che non vi stiamo suggerendo di smettere di lavarvi!

LEGGI ANCHEEcco un Galaxy S5 che si ricarica in meno di due minuti (video)

Tale stima è stata confermata dal Professor David MacKay dell'università di Cambridge, ma se voleste ulteriori e prestigiose conferme, già uno studio del 2012 del Lawrence Berkeley National Laboratory indicava che in media uno smartphone in ricarica assorbe 3,68 watt; una volta caricato, ma ancora collegato, la cifra scende a 2,24 watt.

Appurato quindi che l'aggravio sulla bolletta è trascurabile, c'è però da dire che, per preservare la durata della batteria, non è comunque consigliato tenere lo smartphone collegato alla corrente per lunghi periodo dopo la ricarica completa, pertanto cercate di evitare le ricariche notturne, se possibile.

Commenta