Samsung ridurrĂ  sia il numero di modelli che i costi produttivi nel 2015

Nicola Ligas

Che non tirasse proprio aria buona in casa Samsung lo si era capito da un pezzo, e oggi ne abbiamo l’ulteriore conferma per bocca di Robert Yi, l’uomo a capo delle relazioni con gli investitori, che ha confermato importanti tagli alle politiche aziendali nel prossimo anno.

LEGGI ANCHE: Il Galaxy S6 sarà riprogettato dalle basi

Anzitutto il portfolio prodotti sarà ridotto di un terzo: dite addio, almeno in parte, alle mille varianti Grand, Plus, Core e chi più ne ha più ne metta, che in questi anni hanno accompagnato praticamente ogni modello dell’azienda. Inoltre, stando ad un memo inviato ai propri fornitori, Samsung vorrebbe ridurre i costi produttivi del 30% aumentando il numero di componenti condivisi attraverso dispositivi diversi, in particolare nella fascia media e bassa, e facendo così leva su ordini più ingenti per abbatterne i costi.

Il campanello d’allarme sembra insomma suonato in casa Samsung; qualcuno potrebbe obiettare che era anche l’ora, ma i tempi di reazione delle grandi aziende non sono sempre così rapidi come si potrebbe pensare, ed in ogni caso è meglio tardi che mai. O almeno così recita il proverbio.

Via: Phone Arena