Samsung porta NVIDIA in tribunale per il suo punteggio nei benchmark (e per alcuni brevetti)

Samsung porta NVIDIA in tribunale per il suo punteggio nei benchmark (e per alcuni brevetti)
Lorenzo Quiroli
Lorenzo Quiroli

Tra le due azienda non scorre buon sangue e oggi ne abbiamo avuto la riprova: dopo che NVIDIA ha portato Samsung nelle aule di tribunale accusandola di aver violato insieme a Qualcomm alcuni brevetti e dopo aver vinto quel primo round, oggi l'azienda coreana risponde accusando NVIDIA di aver falsificato i risultati dei benchmark di Tegra K1 per metterlo davanti all'Exynos 5433, oltre alla violazione di sei brevetti.

LEGGI ANCHE: NVIDIA vince il primo round contro Samsung

Se da una parte la violazione dei brevetti verrà valutata dalle autorità competenti, l'accusa riguardante i benchmark è abbastanza ironica, perché se da una parte i nostri lettori sapranno sicuramente che essi non possono essere considerati una vera e propria unità di misura delle performance di un dispositivo, dall'altra ricordiamo anche che Samsung potrebbe non avere la coscienza pulita in questo frangente.

Fonte: Engadget

Commenta