Samsung pagherà 2,3 milioni di dollari per aver mentito al governo americano

Samsung pagherà 2,3 milioni di dollari per aver mentito al governo americano
Lorenzo Quiroli
Lorenzo Quiroli

Mentire al governo americano ha delle conseguenze: Samsung avrebbe infatti ingannato gli Stati Uniti facendogli credere che i propri prodotti fossero stati costruiti in Messico o in Corea.

Le agenzie federali statunitensi sono tenute ad acquistare beni fabbricati esclusivamente nella loro nazione oppure in stati con i quali gli USA hanno stretto un accordo commerciale, ma gli smartphone di Samsung, come molti di voi sapranno, sono prodotti in Cina (stato che non ha un accordo, a differenza di Messico e Corea del Sud).

LEGGI ANCHE: Samsung prende in giro Apple per la batteria

Scoperta a causa di un proprio dipendente che ha fatto la spia, ora le conseguenze comunque non saranno gravi, almeno non per un'azienda come Samsung: dopo qualche discussione le due parti si sono accordate sulla cifra di 2,3 milioni di dollari per risolvere questa disputa (una parte della multa finirà nelle tasche della spia).

Commenta