Vodafone ha permesso l'accesso ai propri dati da parte di alcuni governi

Vodafone ha permesso l'accesso ai propri dati da parte di alcuni governi
Lorenzo Quiroli
Lorenzo Quiroli

Vodafone ha deciso di scoprire le carte in tavola e con un documento dalla lunghezza 40.000 parole ha svelato ciò che molti ormai immaginavano: alcuni governi dei paesi nei quali Vodafone è presente dispongono di un accesso preferenziale ai dati personali degli utenti senza un mandato.

L'Italia è tra questi paesi? Non lo sappiamo a dire il vero, dal momento che Vodafone dice che un sistema simile è attivo in 6 tra i 29 paesi nella quale l'azienda è presente, non svelando però i nomi per paura di ritorsioni nei confronti dei suoi dipendenti (i maggior indiziati rimangono le nazioni come Egitto, Turchia, Sud Africa).

LEGGI ANCHE: Google permette la rimozione di dati personali

Quello che sappiamo è che l'Italia è invece in testa per il numero di informazioni richieste: circa 600.000 metadata (ossia i dati come numeri, proprietari, ora, luogo), anche se nella lista non sono inclusi alcune nazioni come Egitto, Turchia e altri nei quali pubblicare certi dati è illegale.

Via: The Verge
Fonte: The Guardian

Commenta