Hack, Slash, Loot vi permetterà di fare quello che c'è nel titolo (foto)

Hack, Slash, Loot vi permetterà di fare quello che c'è nel titolo (foto)
Giorgio Palmieri
Giorgio Palmieri

Hack, Slash, Loot di David Williamson è un dungeon crawler tanto semplice quanto frustrante: non per l'assurda curva di difficoltà, né tanto meno per i controlli macchinosi, ma per i suoi elementi "randomici" in ogni singolo angolo che rendono imprevedibile l'avventura, forse anche troppo per molti palati.

LEGGI ANCHE: Wayward Souls in porting su Android grazie a Noodlecake Studios

Al comando di un guerriero solitario, riversato nelle stanze dei più comuni sotterranei, bisognerà sgomberare i cattivoni per recuperare i tesori più disparati. Il gioco è farcito di centinaia di oggetti, mostri e trappole diverse, capaci di garantire una longevità piuttosto corposa, con dungeon sempre diversi di partita in partita.

La vita dell'avventuriero, però, non è mai stata così difficile. Hack, Slash, Loot, infatti, è talmente influenzato dalla casualità che l'intera struttura si modificherà in maniera esagerata, fattore che potrà essere totalmente amato o sonoramente odiato dal giocatore: basta dirigersi su Metacritic per leggere alcune delle discordanti recensioni di critica e pubblico.

Noi vi abbiamo avvisato, ma se siete così coraggiosi da volerlo provare, eccovi serviti con il link per l'acquisto: il prezzo ammonta a 3,03€, ma sono del tutto assenti gli acquisti in-app. Non ci resta altro che augurarvi...buona fortuna? Facciamo un in bocca al lupo!

Commenta