Come registrare lo schermo di Android con l’audio interno: la nostra prova di SCR Screen Recorder (video)

Nicola Ligas -

Screen Recorder, in breve SCR, una delle migliori app per registrare lo schermo del nostro Android, si è oggi aggiornata con una novità che reputiamo molto importante, e che aspettavamo da tempo: la possibilità di registrare senza usare il microfono del dispositivo, ma catturando l’audio interno, riprodotto da Android in quel momento.

LEGGI ANCHE: Come registrare lo schermo in Android

Al contrario dell’analoga funzionalità inclusa in KitKat infatti, SCR funziona anche su Android 4.0.3 e superiori, a patto di avere i permessi di root. La nuova funzionalità per l’audio interno, ancora in fase sperimentale, è invece compatibile solo con Android 4.1, 4.3 e 4.4. (Non chiedeteci perché sia escluso il povero 4.2, ma il changelog riporta così: nulla vi vieta di provarla comunque, e, nel caso, fateci sapere).

Se vi fosse quindi mai tornato comodo realizzare un filmato del vostro smartphone, da oggi potrete realizzare delle “demo professionali”, includendo i tocchi sul display nel filmato, per una migliore comprensione da parte dello spettatore di quello che state facendo. Unico difetto: la versione gratuita ha un watermark non invasivo, ma soprattutto è limitata a 3 minuti di registrazione, mentre quella completa costa ben 4,50€, il che la rende un po’ di nicchia forse, e destinata solo a chi ne abbia davvero bisogno.

A seguire il badge per la versione di prova e poi un breve video tour dell’app, che vi mostra tutte le sue opzioni di configurazione, e successivamente un secondo filmato, non compresso, realizzato dall’app stessa (e dal sottoscritto) con Asphalt 8, tanto per darvi un’idea della qualità del risultato che è possibile ottenere.

Google Play Badge