8.4

Xiaomi Mi4, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione Xiaomi Mi4

Ogni azienda ha una sua progressione con un suo punto di svolta (ne abbiamo parlato in questo editoriale). Per Samsung è stata il suo Galaxy S, mentre per Xiaomi è stato sicuramente il suo Mi3, recensito da noi solo pochi mesi fa. Xiaomi è un’azienda che vuol fare sul serio, che vuol cambiare il mondo della telefonia e in Cina lo ha già fatto (superando Apple). Se riuscirà a “colpire” anche da noi è difficile dirlo (l’Europa per ora non è nei piani di Xiaomi), ma poiché è comunque possibile acquistare d’importazione lo smartphone una recensione era d’obbligo. E allora andiamo a scoprire insieme Xiaomi Mi4.

6.5

Confezione

La confezione di Xiaomi Mi4 è scarna. Troviamo infatti solo il cavo USB-microUSB e l’alimentatore da parete. Acquistandolo da xiaomishop.it, abbiamo ottenuto in omaggio anche un piccolo adattatore per le prese di corrente nostrante.

8.5

Costruzione ed Ergonomia

Xiaomi Mi4 11

Se, come vedremo, l’hardware di questo Mi4 non è una vera rivoluzione rispetto a Mi3, il design sicuramente lo è. Esteticamente lo smartphone è infatti completamente differente dal predecessore, perdendo in buona parte quel senso di continuità che Xiaomi avrebbe potuto creare (ma che in realtà non ha mai fatto) con un suo design originale. Perché parliamo di design “non originale”? È facile riconoscere nel retro dello smartphone le linee di qualche smartphone Lumia di Nokia, ma è ancor più facile riconoscere un iPhone dal bordo esterno metallico, così simile da lasciare inizialmente stupefatti. Una volta però superato il momento di “stordimento”, si realizza come comunque la scelta non sia solo estetica, ma anche costruttiva. Lo smartphone è decisamente più compatto di Mi3 e in mano si tiene sicuramente meglio. Il peso non è eccessivo ed esteticamente è sicuramente un bel prodotto, anche se non possiamo certo dire che sia particolarmente originale o distintivo.

8.5

Hardware

Xiaomi Mi4 05

I processori di Qualcomm sono uno standard nel mondo della telefonia mobile, e poiché rispetto all’uscita di Mi3 il rinnovamento della famiglia Snapdragon è stato minimo, Xiaomi si è adeguata. Il processore è comunque il meglio sulla piazza: Snapdragon 801 quad core da 2,5 GHz, supportato da ben 3 GB di RAM e 16 o 64 GB di memoria interna. Dal punto di vista hardware questo è il limite più grosso. Non poter espandere la memoria è un limite ormai inaccettabile nel 2014. Per molti potrebbe ancora andare bene, ma se almeno una volta con il vostro smartphone avete avuto problemi di memoria interna, considerate come unica possibilità l’acquisto del modello da 64 GB (quando sarà disponibile). Dal punto di vista delle connettività abbiamo la Wi-Fi a/ac/b/g/n, il Bluetooth 4.0 e il supporto alle reti HSPA+. In teoria il telefono supporterebbe anche l’LTE, ma poiché è pensato per il solo mercato asiatico, lo standard adottato lo rende incompatibile con le nostrane reti 4G (ma per il resto la navigazione in H+ è rapida e il segnale è forte e stabile). Verso la fine dell’anno arriverà anche un modello compatibile con le nostre reti, ma è chiaro come questa non sia una priorità per Xiaomi.

Supporta l’uscita video tramite MHL, supporta l’USB OTG ed è presente anche una porta ad infrarossi. Rispetto a Mi3 si è persa la connettività NFC. Siamo sicuri che sopravviverete anche senza, ma a noi i “passi indietro” non piacciono mai. Lo speaker è posto nella parte inferiore del telefono ha una buona resa sia dal punto di vista del volume che della qualità.

8.5

Fotocamera

Xiaomi Mi4 12

La fotocamera da 13 megapixel del nuovo Mi4 ha una buona apertura focale e questo le garantisce di realizzare sempre scatti di qualità. Il software poi è uno dei migliori in circolazione. Oltre alla già vista buona modalità HDR di Mi3, aggiunge anche il Burst shot, che permette di realizzare multipli scatti tenendo premuto il tasto di scatto, la modalità di fuoco multiplo e una modalità di tracking degli oggetti. La fotocamera realizza anche dei discreti video in 4K. Certo, ancora la fotocamera perfetta su Android non è arrivata, ma questa ha un giusto mix di pura qualità e di buon software, che ci ha sicuramente convinto.

SAMPLE: FotoVideo

9.5

Display

Xiaomi Mi4 06

Lo schermo è una bellissima unità da 5 pollici in tecnologia IPS in Full HD (1920 x 1080 pixel). I colori sono vividi, ma non falsi, la luminosità ottima (così come la sua regolazione automatica) e gli angoli di visione quasi assoluti. Lo schermo si conferma essere infatti lo stesso ottimo visto su Mi3 (noi non abbiamo notato alcuna differenza).

9.5

Software

Screenshot Xiaomi Mi4 HomeScreenshot Xiaomi Mi4 Multitasking

Al momento in cui scriviamo la recensione la versione della MIUI disponibile è la 5, ovvero la stessa vista su Mi3 (tanto che il pacchetto del software è proprio lo stesso). Fra pochi giorni verrà presentata la versione 6, che si dovrebbe presentare come una piccola rivoluzione. Poiché però non sarà disponibile per l’immediato rilascio e quando sarà disponibile, lo sarà anche per il Mi3, abbiamo comunque deciso di non attendere oltre per pubblicare la recensione, ma sicuramente ci torneremo su, quando la versione 6 sarà disponibile.

Il firmware MIUI è localizzato in italiano e dispone di Play Store. Le applicazioni Google non sono installate, ma possono essere installate a piacimento direttamente dal Play Store. L’esperienza d’uso è stravolta rispetto ad Android stock e sarà quasi più familiare agli utenti iOS di quanto sia per quelli Android. Non c’è un drawer che raccoglie le app, che sono tutte sullo schermo. Alcune app con un trascinamento del dito verso il basso fungono anche da widget. Tenendo premuto il tasto home si accede al multitasking da dove è possibile anche chiudere le app in esecuzione (o bloccarle affinché non possano essere chiuse) e a finco è presente invece il tasto menù. Il software è studiato in ogni dettaglio e niente è lasciato al caso. Tutte le animazioni e tutte le singole app native sono esteticamente appaganti, più di qualsiasi altro software visto fin’ora e finché non lo prenderete in mano e sentirete ticchettare (con la vibrazione) l’orologio, non potrete capire. È un software che ai puristi non piacerà, ma che comunque farà la felicità di chiunque voglia un sistema semplice, chiaro, pulito e semplice da utilizzare.

Software: Browser

Il browser web stock funziona molto bene ed ha un chiaro sistema a schede che “freeza” le schede inutilizzate per risparmiare memoria. La navigazione è fluida e non abbiamo sentito il bisogno di installare un browser alternativo.

Software: Multimedia

Lettore audio e lettore video sono due buone conferme, funzionano bene e sono ricchi di funzioni. Il lettore musicale, per fare un esempio, permette di modificare i tag ID3 delle canzoni o di leggere i testi ad esse associati.

8.0

Autonomia

Uno dei difetti che abbiamo riscontrato su questo Mi4 è il surriscaldamento, che diventa veramente intollerabile quando eseguiamo dei benchmark. Non è certo un’operazione che realizzerete tutti i giorni, ma è un buon metro di giudizio per capire fino a quanto può “spingersi”. Giocando a giochi pesanti riuscirete a tenere il telefono in mano, ma il calore sarà comunque fastidioso. Per fortuna tutto questo non sembra colpire troppo il consumo energetico (comunque più alto quando eseguiamo giochi pesanti), che rimane buono, anche grazie ai 3.080 mAh di batteria. Forse non arriverà ai livelli di Mi3, ma è comunque sopra la media, garantendovi anche con un utilizzo più intenso di arrivare a fine serata.

9.0

Prezzo

Xiaomi Mi4 viene venduto in Cina a circa 240€, al cambio attuale. È impensabile riuscire ad acquistarlo a quella cifra senza considerare dazi, spese di importazione e costi aggiuntivi, ma è comunque un prezzo molto aggressivo che in ogni caso è da premiare.

Acquisto

Xiaomi Mi4 è già disponibile su xiaomishop.it (da dove viene il nostro esemplare) che lo vende a 399€. Certo il prezzo è più alto rispetto alla Cina, ma è proporzionato alle spese sostenute per una (legale) importazione del prodotto, considerando anche i 2 anni di garanzia legale offerti.

Benchmark

benchmark xiaomi mi4

Confronti e Speciali

Foto

Giudizio Finale

Xiaomi Mi4

8.4

Xiaomi Mi4

Xiaomi Mi4 è, ancora una volta, un ottimo prodotto. Forse non è scattata la stessa scintilla nata con Mi3, che rompeva sicuramente gli schemi rispetto alla concorrenza, ma Mi4 è comunque un degno successore, seppur con qualche difetto, come la memoria non espandibile o il surriscaldamento. L'acquisto è consigliato a chi è interessato a provare la MIUI e vuole un telefono bello e ben realizzato, ma potrebbe anche essere un buon momento per acquistare un Mi3.

Pro
  • La MIUI è una garanzia
  • Ottima qualità costruttiva
  • Schermo spettacolare
  • Ottima fotocamera
Contro
  • Pochi motivi per preferirlo al Mi3
  • Memoria non espandibile
  • Scalda con i giochi più pesanti
  • Non è compatibile con le nostre reti LTE
Xiaomi Mi4

Xiaomi Mi4

confronta modello

Ultime dal forum:

  • dal forum 01-01-1970 - 00:00