8.5

Xiaomi Mi 5X, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti




Recensione Xiaomi Mi 5X

Xiaomi in questo momento è nella sua fase più tranquilla, quella in cui gli smartphone rilasciati non sono poi così tanti e apprezzarli, come abbiamo fatto con questo Mi 5X diventa quindi anche più semplice. Scopriamo oggi il nuovo medio gamma economico dell’azienda cinese.

LEGGI ANCHE: Miglior smartphone cinese

6.5

Confezione

La confezione, come sempre per Xiaomi, è essenziale. All’interno abbiamo l’alimentatore 5V/2A e il cavo USB-USB Type-C.

8.0

Costruzione ed Ergonomia

Xiaomi Mi 5X non brillerà certo per fantasia nel suo design ma comunque si fa apprezzare con una scocca metallica e le sue sottili antenne in plastica che seguono il profilo dello smartphone. I bordi sono abbastanza stondati e in mano Mi 5X si fa apprezzare come giusto compromesso fra dimensioni importanti e comodità. I tasti fisici sono posizionati sulla destra (accensione e volume) e si premono senza problemi. Frontalmente il design è più anonimo e troviamo tra tasti touch retroilluminati, coperti dallo stesso pannello in vetro che copre anche il display. Il lettore di impronte digitali è posizionato invece sul retro.

8.5

Hardware

Mi 5X ha l’hardware di un vero medio gamma: abbiamo un processore Snapdragon 625 octa core da 2 GHz, una GPU Adreno 506, 4 GB di RAM e ben 64 GB di memoria interna espandibili utilizzando la microSD. Ancora una volta lo slot per la microSD è ibrido e potrà essere quindi usato in alternativa anche come slot per una seconda nanoSIM. Molto buona la connettività: Wi-Fi ac a doppia banda, LTE a 300 Mbps (ma senza banda 20), Bluetooth 4.2 e porta ad infrarossi. Manca invece purtroppo l’NFC.

Buono lo speaker posizionato in basso con volume e qualità appena superiori alla media. Molto bene anche il lettore d’impronte digitali, veloce nel riconoscimento e quindi nello sblocco del telefono. Come detto è posizionato sul retro centralmente, dove la mano “cade” naturalmente.

SCHEDA: Xiaomi Mi 5X

8.5

Fotocamera

Mi 5X è dotato di una doppia fotocamera da 12 megapixel. La fotocamera principale è una ƒ/2.2 con una focale di 24mm e una ƒ/2.8 con focale di 50mm. Questa si comporta quindi come fotocamera zoom e viene usata principalmente come fotocamera per applicare la sfocatura dello sfondo. Si attiva in automatico infatti premendo sulla modalità ritratto, mentre usando lo zoom 2x si attiva solo in condizioni di luce molto buona. Altrimenti dovrete utilizzarla in modalità manuale. La fotocamera si è comportata bene, con colori e luci ben bilanciate. Ovviamente soffre maggiormente con poca luce dove si vedono i limiti del sensore e anche i video (massimo in 4K 30 fps) hanno anche una fluidità decisamente inferiore. La modalità di sfocatura funziona però bene e vi permetterà di realizzare degli scatti interessanti. Non male la fotocamera frontale che però si ferma a soli 5 megapixel. Vi ci vorrà comunque una bano abbastanza ferma per fare dei selfie particolarmente buoni.

SAMPLE: FotoVideo

8.0

Display

Questo smartphone di Xiaomi ha un display da 5,5 pollici realizzato con tecnologia LTPS IPS. Ha una risoluzione di 1920 x 1080 pixel, ovvero Full HD, adeguata ad uno schermo di questo tipo. La luminosità è buona, anche se nel nostro caso abbiamo trovato la sua regolazione automatica sempre un po’ troppo conservativa e la abbiamo quindi corretta spesso al rialzo. Discreti anche gli angoli di visione. Nelle impsotazioni troverete poi varie impostazioni per regolarlo a piacimento.

8.5

Software

Con qualche passaggio standard (ma comunque per utenti che sanno come mettere mano a adb) è possibile utilizzare su Mi 5X il firmware Xiaomi.Eu in italiano basato su MIUI 9. Si tratta di un’esperienza interessante e che mi ha ricordato i tempi in cui la MIUI dettava legge e stupiva. Forse non detterà più legge ma ho trovato questa nona versione ricca di accortezze e rifiniture che tanto mi avevano fatto apprezzare la MIUI in passato. Abbiamo una nuova scorciatoia nel blocco schermo, lo switch delle app con il tasto multitasking, delle nuove icone e delle nuove animazioni. Non manca poi il multiwindows (che avevamo visto in alcune ultime versioni della MIUI 8.5), un nuovo menù di gestione audio, Spazio Secondario (per duplicare l’intero sistema), Clona Appliazioni (per duplicare la singola app), la modalità ad una mano, il software per la gestione degli aspetti legati alla sicurezza, il Game Booster per migliorare le prestazioni durante i giochi e la registrazione dello schermo.

Come detto, scavando a fondo nelle impostazioni è possibile scoprire una grande quantità di altre funzionalità e opzioni utili o semplicemente comode. Il sistema scorre poi fluido e non mostra mai rallentamenti.

8.5

Autonomia

La batteria da 3000 mAh, come spesso è già accaduto sugli smartphone Xiaomi, riesce ad offrire prestazioni decisamente più alte della media. È praticamente impossibile non terminare una intera giornata di lavoro intenso con una singola carica e con un utilizzo medio non è difficile arrivare a due giorni pieni.

Prezzo

Come sempre il prezzo di questi smartphone fa in qualche modo impallidire quelli della concorrenza più blasonata. È possibile acquistare Xiaomi Mi 5X in una delle sue tre colorazioni su Honorbuy a 270€. Lo smartphone è spedito dall’Italia, gode di garanzia 24 mesi e assistenza dall’Italia.

Benchmark

Foto

Giudizio Finale

Xiaomi Mi 5X

8.5

Xiaomi Mi 5X

Xiaomi Mi 5X è senza ombra di dubbio uno dei migliori smartphone dell'azienda. Si tratta di un vero medio gamma con prestazioni sopra la media, design gradevole, buona qualità costruttiva e una doppia buona fotocamera. Non è poi da dimenticarsi della nuova MIUI 9 e di un'autonomia che fa impallidire molti altri smartphone spessi 7,3 millimetri. Rimane comunque uno smartphone per chi sa cosa compra e senza banda 20 LTE.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Ben costruito
  • Ottima autonomia
  • Buone prestazioni
  • Nuova MIUI 9
Contro
  • Niente banda 20
  • Dovrete scegliere fra microSD e seconda SIM
  • Notifiche non aggiornate allo stile di Nougat
  • La luminosità automatica è un po' bassa