7.6

UMIDIGI Z Pro, la nostra recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione UMIDIGI Z Pro

Abbiamo recensito non più di un mese fa UMI Z e oggi passiamo a provare la versione Pro, che porta che sé anche la nuova denominazione dell’azienda: UMIDIGI. Scopriamo insieme le differenze e le novità di questo smartphone.

LEGGI ANCHE: Recensioni UMIDIGI

7.0

Confezione

All’interno della confezione nera in metallo troviamo un alimentatore 12V/1.25A e un cavo USB-USB Type-C. Noi abbiamo avuto modo di provare anche la custodia in silicone e il bumper in plastica a Z. Vistoso quanto basta, ma nel complesso funzionale.

7.5

Costruzione ed Ergonomia

UMIDIGI Z Pro è costruito in modo del tutto identico rispetto alla precedente versione dello smartphone anche se viene commercializzato in una colorazione più scura. È interamente realizzato in metallo e in mano la sensazione di qualità è decisamente buona. Il peso non è esiguo ma è giustificato dall’importante batteria. I tasti fisici sul lato destro si premono bene e hanno un buon feedback. Quello che manca a questo UMIDIGI Z Pro forse è un po’ di personalità. I tasti frontali, ai lati del lettore di impronte digitali purtroppo non sono retroilluminati.

8.0

Hardware

Anche l’hardware di questo UMIDIGI Z Pro è identico a quello del precedente modello. Abbiamo un potente processore Mediatek Helio X27 deca core fino a 2,6 GHz e GPU Mali T880 MP4, oltre che ben 4 GB di RAM e 32 GB di memoria interna (eMMC 5.1) espandibili con una microSD. Come per la quasi totalità di questi dispositivi questa memoria occuperà lo slot dedicato alla seconda scheda SIM. Buona la connettività: LTE fino a 300 Mbps (c’è la banda 20 da 800 MHz), Wi-Fi a doppia banda a/b/g/n, Bluetooth 4.1 e GPS assistito. Anche la sensoristica è completa ma manca purtroppo l’NFC.

Lo speaker (mono) è posizionato sulla parte inferiore del telefono e offre un buon volume, anche se al massimo del volume tende leggermente a distorcere. Bene il lettore di impronta frontale: è sufficiente un tocco su di esso per farlo attivare e sbloccare così istantaneamente il telefono.

SCHEDA: UMIDIGI Z Pro

7.5

Fotocamera

La vera differenza fra Z e Z Pro è nella fotocamera principale. Oltre al sensore Sony IMX258 da 13 megapixel ne è stato accorpato un secondo, uguale ma in bianco è nero (non è chiaro se come per Huawei, anche qui sia assente il filtro Bayer). Il software permette di sfruttare questa accoppiata in varie modalità. Potrete per esempio scattare foto in bianco e nero, oppure foto con profondità di campo diminuito a piacimento. È possibile anche cambiare questa sfocatura successivamente, anche se l’effetto solo a volte risulta riuscito come avremmo voluto.

È possibile poi attivare la modalità manuale e anche scattare foto live (ovvero piccoli video assieme alle foto). Infine le foto scattate con entrambe le fotocamere possono godere di simpatici effetti (che separano il soggetto dallo sfondo): ben riusciti e gradevoli in varie circostanze. Discreti i video in 4K e le foto scattate dalla fotocamera frontale da 13 megapixel, dotata anche di flash frontale.

SAMPLE: FotoVideo

8.0

Display

Non cambia il display di questo Z Pro di UMIDIGI, che rimane il solito buono 5.5″ IPS (IGZO) con risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel). Dalle impostazioni, grazie al Miravision,  è possibile modificare la tonalità dello schermo. La luminosità è buona e la regolazione automatica è discreta. In certi contesti però abbiamo notato una luminosità un po’ più alta di quanto avremmo voluto. Il trattamento oleofobico del vetro frontale è poi abbastanza buono per la media di questa tipologia di prodotti.

7.5

Software

Come quasi sempre su questa tipologia di prodotti, anche per UMIDIGI Z Pro, il software non offre particolari spunti. Si tratta di Android 6.0 Marshmallow e l’azienda ha promesso un aggiornamento OTA ad Android 7.0 Nougat. UMIDIGI non ha modificato in alcun modo il software lasciando che le modifiche apportate da Mediatek siano le uniche presenti in questo firmware. Abbiamo il supporto al VoLTE, la possibilità di passare fra tasti esterni allo schermo e tasti interni, l’accensione e lo spegnimento programmato e il Turbo Download, per integrare la velocità di download fra Wi-Fi e 4G.

Il sistema scorre fluido, ma speriamo di avere presto a che fare con un corposo aggiornamento a Nougat che svecchi un po’ l’interfaccia e possa portare nuove notifiche e multiwindow.

7.5

Autonomia

La batteria da 3780 mAh non farà miracoli, nonostante la dimensione importante. Vi porterà comunque a fine giornata con un utilizzo abbastanza intenso, ma sarà difficile invece arrivare a due giorni pieni di autonomia, anche con un utilizzo medio.

8.0

Prezzo

UMIDIGI Z Pro è disponibile online con prezzi attorno ai 279€. Nello specifico potete trovarlo su Gearbest a 274€. Nel momento in cui scriviamo la recensione è in corso una promozione a 228€!

Benchmark

Foto

Giudizio Finale

UMIDIGI Z Pro

7.6

UMIDIGI Z Pro

UMIDIGI Z Pro conferma quanto di buono visto con il precedente modello. La doppia fotocamera non è rivoluzionaria e non funziona alla perfezione, ma vi permetterà comunque di fare qualche scatto divertente. È potente, elegante, costa poco e ha un buon display. Un aggiornamento a Nougat potrebbe dargli nuova lucentezza.

Pro
  • Buona qualità costruttiva
  • Hardware potente
  • Buon display
  • Volume speaker alto
Contro
  • Con 3780 mAh si poteva fare ancora di più
  • Tende a scaldare un po'
  • La doppia fotocamera non è davvero utile
  • Al massimo del volume l'audio distorce