8.0

Sony Xperia XZ2, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti




Recensione Sony Xperia XZ2

Benché non sia mai riuscita a farsi conoscere al grande pubblico come altri brand, Sony ha realizzato negli ultimi anni, con i suoi Xperia Z e XZ, una scalata allo smartphone “perfetto” per il suo listino, affinando ancora e ancora le sue tecnologie. Con Xperia XZ2 il balzo è più netto, grazie ad un design che spezza con il passato. Scopriamolo nella nostra recensione.

LEGGI SUL SITO: Recensioni Sony

Confezione

La confezione di Xperia XZ2 contiene al suo interno un alimentatore 9V/1.35A, un cavo USB/USB-C, un adattatore da USB-C a jack audio e anche un paio di cuffie, che non abbiamo avuto modo di provare.

7.5

Costruzione ed Ergonomia

Il design è cambiato in modo radicale e benché qualche similitudine ad altri dispositivi la si possa comunque trovare, questo Xperia XZ2 ha il pregio di avere un’estetica molto particolare e che possa comunque entrare nell’immaginario collettivo come la nuova chiave di lettura per i dispositivi Sony. Nel complesso Xperia XZ2 è veramente un bello smartphone e la cura dei dettagli dal punto di vista estetico è notevole. Non sembra però esserci stata una cura simile per quanto riguarda l’usabilità e la funzionalità. La forma estremamente bombata, unita allo spessore di 11,1 milimmetri e al peso di 198 grammi, fanno di questo smartphone un dispositivo molto scivoloso. Sia in mano che su di un piano (così mi è caduto dal divano scivolando lentamente nel corso dei minuti). Altre due critictà: il lettore di impronte digitali è posizionato in basso e dove vi aspettereste di trovarlo c’è invece la fotocamera (che è anche della stessa forma), mentre i tasti del volume sono molto in alto e richiedono un po’ di movimento della mano per raggiungerli. Bene invece l’impermeabilità che è del tipo IP68.

8.5

Hardware

Iniziamo dall’unica vera rinuncia di questo smartphone in termini di hardware: il jack audio, morto nell’annosa battaglia alla ricerca di una uniformità che nessun utente aveva mai richiesto. Per il resto siamo invece al top: abbiamo per la prima volta il nuovo processore Snapdragon 845 octa core da 2,8 GHz, con GPU Adreno 630, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna nel formato UFS. La memoria è espandibile utilizzando la microSD. Ottima la connettività: Bluetooth 5.0, Wi-Fi ac dual band, NFC, GPS assistito da GLONASS/Galileo e una porta USB-C 3.1 con supporto all’uscita video. L’audio è stereo e viene fornito in modo asimmetrico dallo speaker inferiore e dalla capsula auricolare. La qualità ed il volume sono sopra la media. Interessante la nuova funzionalità di vibrazione dinamica che in certe app e giochi fa vibrare il telefono assieme al gioco stesso per restituire una maggiore verosimiglianza.

SCHEDA: Sony Xperia XZ2

7.5

Fotocamera

Sony Xperia XZ2 ha in dotazione una fotocamera da 19 megapixel ƒ/2.0, con sensore di spettro colore (per un perfetto calcolo del colore), ma senza stabilizzazione ottica. Quando ormai quasi tutti i dispositivi della concorrenza hanno incluso uno stabilizzatore è abbastanza anacronistico che qui ancora manchi. Benché la stabilizzazione elettronica SteadyShot faccia miracoli nei video, si sente ancora la mancanza nel comparto fotografico dove avrebbe aiutato a scattare più lentamente al buio e catturare più luce e dettagli. Superato questo ostacolo è però indubbio che Xperia XZ2 abbia veramente un’ottima fotocamera e che in quasi tutti i contesti scatti foto di altissima qualità (almeno per il mondo smartphone). L’HDR lavora bene, anche se in certi contesti, come già successo in passato per Sony, solo l’utilizzo della modalità manuale può permettervi di ottenere il meglio da questa fotocamera. Le modalità di scatto aggiuntive sono interessanti ma non sbilanciano il giudizio: la creazione 3D è molto simpatica ma macchinosa e l’effetto sfocatura non si è rivelato molto preciso (il Pixel 2 lo batte nettamente su questo punto). L’acquisizione intuitiva vi permette di ottenere più scatti quando il software lo ritiene necessario, per poi scegliere successivamente quello preferito. Lo scatto non è nel complesso sempre rapidissimo e a volte, nonostante il soggetto sia a fuoco, perde anche un secondo per ricalcolare la messa a fuoco.

Ma passiamo ai video, dove abbiamo invece qualche perplessità in più. Fino alla risoluzione di 1080p è tutto molto buono e, seppur con qualche minimo calo di frame rate, possiamo anche attivare l’HDR video che ci permette di godere di filmati quasi cinematici con un bilanciamento dei colori incredibile. A 60fps purtroppo si perde questa opzione, ma è salendo in 4K che i problemi aumentano. A prescindere dall’attivazione dell’HDR o meno i video (registrati comunque a 24fps) hanno evidenti cali di fluidità e anche sporadici blocchi dell’immagine. In un paio di casi la fotocamera ci ha espressamente chiesto di riavviare il telefono. Confidiamo (molto) in un aggiornamento software che possa garantire a questo Xperia XZ2 di essere davvero all’altezza delle promesse e delle aspettative. Bene la registrazione video in slow motion a 960fps. Adesso è possibile anche farli in Full HD, dimezzando però la loro durata. Li abbiamo trovati un po’ troppo corti e li abbiamo preferiti a 720p. Condizione necessaria per una buona realizzazione è ovviamente un’ottima luce (meglio solare).

La fotocamera frontale sulla carta è un passo indietro visto che scende addirittura a 5 megapixel (ƒ/2.2). La qualità è comunque buona nel complesso, benché il comparto video di abbia invece un po’ deluso.

SAMPLE: Foto – Video (4K4K HDR)

8.5

Display

Molto buono il display di questo Xperia XZ2. Si tratta di un pannello IPS FullHD+ (2160 x 1080 pixel) dall’ottima taratura e la buona luminosità, per quanto all’esterno avremmo preferito potesse spingere ancora un po’ di più. Questo display supporta l’HDR ed è sempre in tecnologia Triluminos. Non sarà QHD+, ma considerando che Sony non ha creduto nella realtà virtuale, non potreste notare la differenza.

8.0

Software

Sony Xperia XZ2 viene commercializzato con Android Oreo 8.0 e pochissime personalizzazioni dell’azienda. Tra queste troviamo la possibilità di attivare l’interfaccia ad una mano, la possibilità di cambiare tema o di modificare la griglia della home e l’animazione di transizione fra le pagine dalla home. Ci sono poi le Xperia Actions per automatizzare alcuni funzionamenti in base alla situazione e non mancano le ottime app multimediali dell’azienda. Nel complesso non c’è molto altro da dire su un software pulito e chiaro, e sopratutto anche molto veloce.

8.0

Autonomia

Sarà forse grazie al contenimento dei consumi energetici di questo Snapdragon 845 ma l’autonomia di questo Xperia XZ2 ci ha veramente sorpresi. Nonostante 3180 mAh non siano certo tantissimi (sopratutto considerando lo spessore!) non siamo mai riusciti a terminare la batteria prima della fine della giornata e in tutti i casi siamo riusciti a tenere da parte almeno un 25% di batteria. Finalmente in dotazione arriva poi anche la ricarica wireless.

7.5

Prezzo

Il prezzo di Xperia XZ2 non è certo contenuto, visto che parliamo di 799€, ma è in sostanza uno dei top di gamma più economici al momento in circolazione, almeno come prezzo di listino e sembra che potrebbe rimanerlo, visto il trend di continua crescita dei prezzi.

Benchmark

Foto

Giudizio Finale

Sony Xperia XZ2

8.0

Sony Xperia XZ2

Sony Xperia XZ2 è un prodotto molto interessante che ha qualche punto di debolezza, come l'assenza del jack audio, l'ergonomia molto ridotta e una registrazione video da affinare. I punti di forza però sono palesi: un bel design, un ottimo display HDR, una autonomia sopra la media e un prezzo di lancio inferiore alla concorrenza.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Bel design
  • Buon display (con HDR)
  • Autonomia sopra la media
  • Hardware al top
Contro
  • Scarsa ergonomia
  • Niente jack audio
  • Qualche problema nella registrazione video
  • Luminosità non altissima