7.3

Samsung Gear 2, la recensione (foto e video)

video Emanuele Cisotti -




Recensione Samsung Gear 2

Se avete già letto la recensione di Gear 2 Neo non c’è molto altro da scoprire questo Gear 2, se non un paio di differenze con l’altro prodotto. Vediamo allora insieme se questo Gear 2 è davvero così simile al suo fratello Neo.

7.0

Confezione

All’interno della confezione di Gear 2 troviamo l’alimentatore da parete (il cavo ha presa microUSB ma non si scollega dall’alimentatore) e un adattatore per ricaricare il dispositivo. Rispetto a Galaxy Gear è molto più piccolo, ma in ogni caso è un accessorio in più da portarsi appresso in caso di viaggio o trasferta.

9.0

Costruzione e Vestibilità

Samsung Gear 2 7

Come già avevamo fatto notare nella recensione del modello Neo, lo smartwatch è adesso decisamente più compatto rispetto al precedente Galaxy Gear, anche se ancora un po’ di lavoro di ottimizzazione può essere fatta. Rispetto alla concorrenza è comunque probabilmente il dispositivo attualmente più elegante e allo stesso tempo funzionale. Rispetto a Gear 2 Neo, questo è realizzato in metallo. È comodo da tenere al polso e il cinturino in plastica con chiusura metallica deployante non ci ha dato alcun fastidio. Lo stesso cinturino è molto facile da rimuovere, senza l’ausilio di nessuno strumento. Sotto lo schermo è presente un tasto di accensione fisico, comodo da premdere ed elegante da vedere. Certo l’evoluzione degli smartwatch potrebbe far sembrare questo dispositivo ingombrante già fra qualche anno, ma ad oggi per noi Gear 2 è lo standard estetico e di qualità per questo tipo di dispositivi, almeno fra quelli già in commercio.

È importante poi anche considerare il fatto che questo Gear 2 (proprio come Gear 2 Neo) sia impermeabile e certificato IP67. Nessuna paura quindi se doveste farvi la doccia o un tuffo in mare dimenticandovelo al polso, come anche nessun terrore di romperlo nelle giornate invernali più piovose.

8.0

Hardware

Samsung Gear 2 4

L’hardware degli smartwatch quest’anno inizia ad essere paragonabile a quello degli smartphone di un paio di anni fa: processore dual core, 512 MB di RAM e 4 GB di memoria interna. Abbiamo il bluetooth 4.0 per collegarlo allo smartphone, ma non è autonomo per la rete dati, non avendo connettività Wi-Fi o 3G. Sulla parte superiore della scocca è presente anche una porta infrarossi per controllare la propria televisione. Sul lato dell’orologio è presente anche un microfono e due speaker. Il volume è ok, ma rispetto a Galaxy Gear è un passo indietro e si fa più fatica ad utilizzarlo come vivavoce in auto.

SCHEDA: Samsung Gear 2

6.0

Fotocamera

La più grande differenza fra Gear 2 e Gear 2 Neo è sicuramente la presenza della fotocamera su questo modello. Si tratta di un “esemplare” da 2 megapixel che permette di registrare video a 720p a 30fps. La qualità è sufficiente, ma ovviamente la bassa risoluzione non permette di realizzare foto che riutilizzerete mai per qualche scopo “serio”.

SAMPLE: Foto

9.0

Display

Samsung Gear 2 1

Lo schermo di questo Gear 2 di Samsung è un SuperAMOLED da 1,63 pollici con risoluzione di 320 x 320 pixel. La visibilità del display è ottimale e non abbiamo mai avuto problemi di utilizzo anche all’esterno (nonostante la tecnologia SuperAMOLED non sia famosa per una perfetta visibilità al sole). Lo schermo non ha un sistema (come sullo smartwatch Sony) che ne permette la visione a illuminazione spenta, ma è previsto il risveglio con il movimento del polso.

8.5

Software

Samsung cambia rotta e passa a Tizen per i suoi smartwatch, abbandonando quindi, per ora, Android. La scelta a nostro parere è tutto sommato da apprezzare, visto il sistema ci sembra molto più fluido, funzionale della concorrenza. Quello che stupisce poi è l’assoluta stabilità del sistema di notifica che non perde mai un colpo e l’interazione con lo smartphone è così “solida” che ci permette anche di utilizzarlo come vivavoce per le telefonate. Le funzionalità sono tante: fotocamera, galleria, lettore musicale, controller per la musica del cellulare, time e cronometro. Entriamo poi nella sfera fitness, dove troviamo un contapassi, un’app per calcolare il battito cardiaco (sfruttando il sensore posto a contatto con la pelle) e un software per conteggiare calorie bruciate e percorrenza dei nostri esercizi all’aria aperta. È presente anche un software abbastanza basico per il tracciamento del sonno, ma manca invece un’app che possa funzionare come sveglia. Il sistema di interazione con l’app Gear per Android è ottimale e anche da smartphone gestire lo smartwatch è semplice e intuitivo.

Vale la pena però precisare che Gear 2 funziona esclusivamente con smartphone Samsung di ultima generazione (qui la lista dei dispositivi compatibili).

8.5

Autonomia

Molto buona l’autonomia da noi rilevata (facendo però uno scarso uso delle chiamate in vivavoce, ma con molte notifiche). Parliamo di oltre 3 giorni di autonomia, tenendolo acceso anche di notte per tracciare il nostro sonno.

6.0

Prezzo

Samsung Gear 2 è in vendita a 299€, un prezzo alto, specialmente se consideriamo che la versione Neo costa ben 100€ in meno.

Acquisto

Gear 2 è acquistabile a 297€ su ePRICE.

Foto

Giudizio Finale

Samsung Gear 2

7.3

Samsung Gear 2

Samsung Gear 2 è probabilmente il miglior smartwatch al momento in commercio. Funzionale, con una buona autonomia, resistenza all'acqua, ricco di funzionalità e semplice da utilizzare. Il prezzo di lancio però è importante. Se potete permettervelo, starete acquistando il miglior smartwatch del momento, altrimenti per tutti gli altri per 100€ in meno consigliamo l'acquisto del modello Neo.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Elegante e ben costruito
  • Presente infrarossi e fotocamera
  • Batteria dura oltre 3 giorni
  • Semplice da utilizzare
Contro
  • Compatibile con pochi dispositivi (Samsung)
  • Prezzo alto
  • Fotocamera appena sufficiente
  • Poche app aggiuntive a installare