8.9

Samsung Galaxy S6, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione Samsung Galaxy S6

Vi ricordate quando Samsung ancora non era nessuno nel mondo degli smartphone Android? Probabilmente no, visto che il colosso coreano si è aggiudicato il primo posto nella popolarità come brand Android ormai dalla seconda generazione di “Galaxy S”. Ed è per questo che, a torto o ragione, l’arrivo di un nuovo Galaxy S è sempre sentito come il momento più importante dell’anno nel mondo Android. Scopriamo insieme cosa ha da offrirci il modello di quest’anno: Galaxy S6.

8.0

Confezione

Galaxy S6 Fast Charger

Dentro la confezione di Galaxy S6 troviamo un cavo microUSB-USB, un paio di ottime cuffie non in-ear (ma di una forma particolare in modo che non scivolino via) e un alimentatore Fast Charger, per la ricarica rapida.

9.5

Costruzione ed Ergonomia

Samsung Galaxy S6  - 3

Galaxy S5 aveva leggermente cambiato direzione rispetto al passato, utilizzando una cover posteriore gommata ed introducendo l’impermeabilità, a sfavore però della cura estetica. L’azienda ha deciso quest’anno di fare un cambiamento ancora più radicale, abbandonando la soluzione dell’anno scorso e realizzando uno smartphone interamente costruito in metallo (per la cornice) e vetro (davanti e dietro). Non è certo la prima azienda ad adottare questa soluzione, ma la cura per i dettagli che Samsung ha avuto per questo suo top di gamma è sorprendente, sopratutto considerando il suo passato. Lo smartphone è decisamente su di un altro piano dal punto di vista qualitativo e di costruzione rispetto a buona parte degli smartphone Android, andando a restituire una sensazione nettamente positiva in chiunque lo tenga in mano per una manciata di secondi.

Il peso poi, per i materiali utilizzati, è contenuto: 138 grammi. I tasti fisici hanno un click deciso e piacevole e molti dettagli, come il vetro posteriore appena ricurvo sull’esterno, lo rendono uno smartphone ottimo dal punto di vista del design e della qualità percepita che trasmette.

9.0

Hardware

Samsung Galaxy S6  - 9

Samsung ha abbandonato Qualcomm, da anni ormai una garanzia nel mondo Android, per il processore di questo Galaxy S6, scegliendo al suo posto una CPU casalinga. Parliamo dell’Exynos 7420 octa core, con quattro core Cortex A57 da 2,1 GHz e quattro core Cortex A53 da 1,5 GHz (tutto a 64 bit). In abbinamento troviamo un processore grafico Mali T760MP8 che è in linea con quanto offerto dalla concorrenza. Ammettiamo di avere un po’ storto il naso quando abbiamo scoperto che Samsung avrebbe adottato una sua soluzione, piuttosto che quella più largamente apprezzata (anche se forse non quest’anno!) e invece ci siamo dovuti ricredere: le prestazioni sono da urlo.

Abbiamo poi 3 GB di RAM e una memoria non espandibile da 32 o 64 GB (la variante da 128 GB al momento è inedita nel nostro paese) in tecnologia UFS 2.0. La nanoSIM si connette alla rete LTE fino a 300 Mbps, la Wi-Fi supporta lo standard ac a due bande e il Bluetooth è l’ultima versione, la 4.1. Non manca l’NFC, la porta ad infrarossi e il supporto a Miracast, all’USB OTG e GPS assistito da GLONASS. L’unico assente è la radio FM.

È al suo posto poi il lettore di impronte digitali e il lettore di battito cardiaco: il primo decisamente migliorato rispetto allo scorso anno.

SCHEDA: Samsung Galaxy S6

8.5

Fotocamera

Galaxy S6 Fotocamera

La fotocamera è da 16 megapixel, con un singolo led flash e lo stabilizzatore ottico dell’immagine. Quest’ultimo componente, assieme alla grande apertura della fotocamera (f/1.9) fa sì che si abbia sempre degli scatti di altissima qualità e definizione in ogni condizione di luce. Non aspettatevi miracoli, il sensore è sempre quello di uno smartphone e quando il sole tramonta il rumore digitale di conseguenza aumenta. Ma fatte queste dovute precisazioni ci sentiamo di dire che senza ombra di dubbio si tratta di una delle migliori fotocamere che il mondo mobile abbia mai visto e la migliore sicuramente restringendo il campo al mondo Android.

Un plauso particolare va poi fatto all’interfaccia di scatto, iniziando dall’apertura fulminea premendo due volte il tasto home anche a schermo bloccato, rendendolo in assoluto il sistema migliore per avviare la fotocamera rapidamente. L’interfaccia è poi ben organizzata, pulita, ricca di funzioni utili e/o simpatiche (molte sono scaricabili a parte). Decisamente semplificato anche il menù delle impostazioni, adesso a prova di qualsiasi tipo di utente. Molto buona anche la galleria, semplice da utilizzare e ben organizzata.

SAMPLE: Foto – Video (4K1080pslow motion)

10.0

Display

Samsung Galaxy S6  - 4

Lo schermo da 5,1 pollici ha una risoluzione di 2560 x 1440 pixel e pertanto la sua dicitura è di QHD. Questa enorme quantità di pixel (specialmente su uno schermo di queste dimensioni) fa sì che sarà del tutto impossibile scorgere i pixel e, in accoppiata al fatto che è realizzato in tecnologia SuperAMOLED, rende questo display uno dei migliori che si sia mai visto su di uno smartphone Android. Ottima la regolazione automatica della luminosità e ottima sia la luminosità massima che quella minima.

Se “condiamo” il tutto con ottimi angoli di visione, vari profili colore da applicare e una modalità che in automatico schiarisce lo schermo all’aperto per renderlo leggibile anche con il sole più intenso, questo display è senza dubbio il migliore che ad oggi sia mai stato montato su di uno smartphone Android (cone schermo piatto).

8.5

Software

Screenshot_2015-04-13-12-23-06Screenshot_2015-04-13-12-23-51

Android è alla versione 5.0.2 Lollipop e il tutto è, ovviamente, “impacchettato” da un’interfaccia personalizzata di Samsung che riprende molto dal punto di vista estetico dagli anni precedenti e molto poco invece dal punto di vista di organizzazione. Il sistema ha subito un forte svecchiamento all’interno di ogni menù e applicazione. Non conosciamo il processo lavorativo dell’azienda, ma potremmo quasi dire che si sia cominciato a lavorare sul software da zero, applicando poi volta volta le proprie personalizzazioni e riscrivendo buona parte dei software proprietari.

Il sistema è snello, fluido ed epurato di moltissime funzioni che Samsung non ha più ritenuto necessarie. Soluzione funzionale e drastica, in certi casi quasi troppo. Abbiamo ancora (l’inutile?) Flipboard nella home disattivabile. Adesso però, sempre nella home, possiamo decidere la dimensione della griglia delle applicazioni, mentre il multiwindows si avvia solo dal multitasking (dove è scomparso il task manager). Possiamo ridimensionare le app e ridurle a icona, ma è scomparso invece l’utilizzo ad una mano. Dalle impostazioni è ancora presente il download booster (che integra la velocità di Wi-Fi ed LTE), la modalità facile e la possibilità di personalizzare l’intensità della vibrazione.

Non sono poi più presenti, almeno preinstallate, molte delle app di Samsung, lasciando spazio ad una manciata di software popoplari (come Facebook, Whatsapp, Skype e Instagram) e un paio di applicazioni Samsung, come un S Health sempre più completo ed un nuovo Smart Manager, che si occupa della sicurezza del telefono, integrando anche alcune funzioni di Knox. È presente anche S Voice, attivabile anche a schermo spento.

Un difetto è l’impossibilità di ordinare le applicazioni automaticamente nel drawer, ma sembra il che il firmware statunitense (più recente) abbia già questa funzione.

Software: Browser

Il browser è simile nelle funzioni rispetto a quello del passato, ma le prestazioni sembrano essere lievemente migliorate, restituendo un’esperienza d’uso buona ed il linea con quello che dovrebbe essere un top di gamma.

Software: Multimedia

Il lettore video supporta la riproduzione di qualsiasi formato anche fino al 4K e gestisce anche la velocità di riproduzione ed i sottotitoli. Buono anche il lettore musicale.

7.0

Autonomia

La batteria è da 2550 mAh ed offre una autonomia nella media, ma che non brilla, anche confrontandola con il modello del precedente anno. Lo scaricamento della batteria è abbastanza costante nell’arco della giornata, con l’utilizzo a schermo attivo che comunque incide e con un uso medio intenso non riuscirete ad arrivare alla fine della giornata. È presente un ottimo sistema di risparmio energetico avanzato che aumenta l’autonomia a dismisura, ovviamente però limitandone drasticamente le funzionalità.

6.5

Prezzo

Galaxy S6 ha un prezzo di lancio di 739€ per la versione da 32GB, che diventano 849€ per quella da 64 GB. Troppo la differenza per il taglio di memoria più grande, mentre il prezzo è, purtroppo, in linea con il mercato.

Acquisto

Potete acquistare Galaxy S6 su ePRICE nel colore nero o bianco a 738€.

Benchmark

Confronti e speciali

Qui trovate una serie di speciali e confronti realizzati dal nostro team, successivamente alla recensione. Questa sezione viene aggiornata con regolarità.

Foto

Giudizio Finale

Samsung Galaxy S6

8.9

Samsung Galaxy S6

Samsung Galaxy S6 è probabilmente lo smartphone Android migliore del momento, avendo da solo il miglior display e la miglior fotocamera. Ottima poi la qualità costruttiva, buono il suo software e potente grazie alla CPU Exynos. Il prezzo e la batteria però non sono per tutti.

Pro
  • Ottimo schermo
  • Ottima fotocamera
  • Software completo e fluido
  • Ottima qualità costruttiva
Contro
  • Prezzo alto
  • Autonomia solo "ok"
  • Memoria non espandibile
  • Batteria non removibile
Samsung Galaxy S6

Samsung Galaxy S6

confronta modello

Ultime dal forum: