7.8

Onda V919 3G Air dualOS, la recensione (foto e video)

video Emanuele Cisotti -




Recensione Onda V919 3G Air

Un prodotto che potesse eseguire in dual boot sia Android che Windows è da tempo uno dei sogni proibiti di molti nerd. E non solo. Molti produttori ci hanno provato, ma hanno incontrato l’ostilità di Microsoft e Google, spesso abbandonando i loro progetti. È allora in Asia che nasce un prodotto che sfida i due big proponendo il famigerato dual boot, forse proteggendosi dietro un marchio poco conosciuto (Onda in questo caso) e rapporti difficili fra Cina e Stati Uniti.

7.0

Confezione

Onda V919 3G Air 01

All’interno della confezione troverete un cavo USB-microUSB, un alimentatore da parete da 2,5A e un paio di foglietti illustrativi in cinese. Nella nostra confezione è stato aggiunto anche una adattatore per presa italiana.

8.5

Costruzione ed Ergonomia

Onda V919 3G Air 07

Dal punto di vista estetico e costruttivo il prodotto non fa certo finta di nascondere la sua estrema somiglianza con il tablet Apple (prendendo quindi qualcosa anche da quel mondo). Forse questo non potrebbe piacere a qualcuno, ma la realtà è che noi ne siamo comunque contenti. Questo infatti ha significato un notevole incremento (rispetto agli standard dei tablet low cost) della qualità costruttiva del prodotto. Il retro è interamente in metallo e l’unica parte plastica è quella dello sportellino che protegge lo slot della SIM e della microSD, forse dall’apparenza un po’ fragile. Frontalmente il vetro copre anche oltre lo schermo e in basso (se lo consideriamo in verticale) troviamo un tasto touch che funge da tasto “home” sia su Android che su Windows.

Sul lato destro abbiamo invece il tasto di accensione ed il bilancere del volumek robusti e dal “click” deciso.

8.5

Hardware

Onda V919 3G Air 10

All’interno di questo tablet troviamo il processore Intel Bay Trail Atom Z3736F quad core da 2,16 GHz. Sicuramente una scelta curiosa per Android, meno per Windows. Il processore è potente e parsimonioso in termini energetici e da risultati simili a quelli di molti altri processori “top” utilizzati su tablet Android. La RAM è da 2 GB e la memoria interna da 32 GB, espandibile tramite microSD. La memoria interna è formattata in modo separato fra Windows e Android, anche se Onda promette, con un futuro aggiornamento di lasciar decidere all’utente quale quantitativo di memoria assegnare a ciascun sistema operativo. La microSD diventa così anche lo spazio dove poter condividere file fra i due sistemi operativi.

Abbiamo anche la connettività 3G (perfettamente supportati tutti gli operatori italiani) e, quando farete il boot su Android potrete anche effettuare chiamate telefoniche classiche in vivavoce (o auricolare). Abbiamo il bluetooth 4.0, il Wi-Fi (a singola banda) e il supporto all’USB OTG. Gli speaker sono posti inferiormente e hanno una buona potenza.

6.5

Fotocamera

Abbiamo due fotocamere: una frontale da 2 megapixel e una “classica” da 5 megapixel. Benché abbiamo usato poco la fotocamera dei due smartphone ci possiamo ritenere moderatamente soddisfatti. La qualità è in realtà appena sufficiente, ma siamo anche convinti che in un prodotto del genere nessuno si aspettasse di utilizzarlo come fotocamera.

8.5

Display

Onda V919 3G Air 03

Lo schermo è da 9,7 pollici e ha una risoluzione di ben 2048 x 1536 pixel, veramente tanti su di un tablet di questo tipo. Oltre a questo, essendo il display in tecnologia IPS IGZO, abbiamo anche un’ottima luminosità massima, dei buoni angoli di visioni e dei colori molto accesi. Un risultato per noi sorprendente. Peccato che la luminosità non si regoli in automatico. Solo una volta abbiamo visto la luminosità abbassarsi in automatico per compensare un aumento consistent di temperatura (dovuto a varie operazioni pesanti in contemporanea).

7.5

Software

Confronto W-A

Parliamo intanto di come il tablet gestisce i due sistemi operativi. Da Android è presente un comodo tasto nella tendina delle notifiche, mentre in Windows il tasto è presente nella barra di sistema nella visualizzazione desktop. In entrambi i casi il riavvio non richiede quindi lo spegnimento manuale del tablet e risparmia quindi un odiosissimo passaggio. Il tablet si riaccenderà poi in automatico sull’ultimo OS utilizzato. Il sistema ci è parso rubusto, funzionale e anche abbastanza rapido. In entrambi i sistemi abbiamo notato dei piccoli lag che potrebbero forse urtare i nervi dei perfezionisti, ma che nel complesso non minano l’esperienza d’uso.

Software: Android

Al primo avvio la quantità di applicazioni inutili per noi occidentali è consistente. Basterà però impiegare 5 minuti e la pulizia sarà completata. La lingua italiana è già presente fra quelle predefinite e il Play Store ci permetterà di installare qualsiasi applicazione, anche quelle di Google, non presenti al primo avvio. Android è alla versione 4.4.4 di KitKat e le personalizzazioni sono minime. Il launcher “scimmiotta” un po’ quello della MIUI, ma scavando nelle impostazioni scoprirete che avrete in realtà a che fare con una versione molto stock di Android KitKat, con tutti i suoi pregi ed i suoi difetti. Abbiamo un gestore dei temi e un file explorer a completare l’offerta software, che però, come vi abbiamo detto, rimane molto simile a quella di un Android puro.

Software: Windows

Windows è alla versione 8.1 e appena avviato vi si proporrà in inglese. Dal pannello di controllo sarà possibile impostare la lingua italiana e sarà poi Windows Update a pensare a tutto. L’offerta, anche in questo caso, si limita quasi del tutto a quello che Windows 8.1 ha da offrire al primo avvio.

8.0

Autonomia

Buona l’autonomia su entrambe le piattaforme, anche se su Android il consumo energetico è inferiore (come facile intuire). In questa configurazione si riesce a fare senza grossi problemi 1-2 giorni di uso medio intenso, grazie alla batteria da 6000 mAh.

9.0

Prezzo

Onda V919 non è ufficialmente importato in Italia e quindi l’unico modo è acquistarlo su un rivenditore asiatico. Noi lo abbiamo preso su Tinydeal dove viene venduto a 203€, prezzo lievemente più alto di quello ufficiale in Cina, ma comunque molto contenuto per l’hardware e la soluzione software che ha da offrire. Ci sono poi due codici sconto v91932gbv91964gb per risparmiare qualche euro sia sul modello da 32 che su quello da 64 GB.

Benchmark

benchmark onda v919

Foto

Giudizio Finale

Onda V919 3G Air

7.8

Onda V919 3G Air

Onda V919 3G Air ci ha davvero stupito. Prima di tutto è un tablet ben costruito, con un ottimo schermo, un buon hardware, connettività 3G, capacità telefonica e il tutto a circa 200€. Ma questo non sarebbe nulla, se non fosse condito con l'ottimo dual boot Windows 8.1 L'esigenza del doppio sistema operativo dipende da persona a persona e, nel mio caso, non si è rivelata particolarmente utile, ma sicuramente interessante. In modalità Windows, con una tastiera ed un mouse bluetooth è diventato rapidamente un ottimo strumento di produttività, mentre tornando ad Android è stato possibile usare tantissime app utili e navigare sul web in modo snello e rapido. Sicuramente un'ottima sorpresa che consiglieremmo a chiunque dovesse avere l'esigenza del doppio sistema operativo.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Due sistemi operativi in uno
  • Switch rapido ed indolore
  • Bello schermo
  • Ottima qualità costruttiva
Contro
  • Meglio comprare la versione da 64 GB
  • Qualche lag su Android
  • Alcune voci in cinese su Windows
  • Ci vuole una microSD per condividere i dati