8.7

LG V30, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione LG V30

Anche LG ha raddoppiato da un po’ la sua linea di smartphone top di gamma, abituandoci ad un nuovo top a fine anno. LG V30 è il top di fine 2017. Scopriamo se ha mantenuto le alte aspettative che molti avevano su di lui.

LEGGI ANCHE: Recensioni LG

8.0

Confezione

Non abbiamo provato la confezione finale di V30 ma abbiamo messo mano sul suo contenuto. Abbiamo delle ottime cuffie Bang & Olufsen di grande qualità con cavo in corda, un cavo USB-USB Type-C e un alimentatore 9V-1.8A.

9.0

Costruzione ed Ergonomia

LG V30 ha un sentore di già visto ma non ci sentiamo di condannarlo per questo. Anzi: abbandonando un po’ quello che avevamo visto in passato per i canoni estetici dell’azienda sudcoreana. Lo smartphone è realizzato con un doppio vetro leggermente curvo ai lati che “schiaccia” lo smartphone fra uno strato metallico lucido. Materiali di qualità che conferiscono allo smartphone una pregevole sensazione al tatto. Comodi i due tasti fisici a sinistra per il volume e buono (a nostro parere, ma può essere soggettivo) il posizionamento del tasto di accensione sul retro, su quello che è anche il lettore di impronte digitali. Lo smartphone risulta poi leggero e comodo da maneggiare. Non dimentichiamoci infine che è anche resistente all’acqua e alla polvere secondo lo standard IP68.

9.5

Hardware

LG V30 implementa al suo interno il meglio della tecnologia attuale in termini di smartphone. Il processore è il potentissimo Snapdragon 835 octa core da 2,45 GHz con processore grafico Adreno 540, abbiamo 4 GB di RAM LPDDR4X e 128 GB di memoria interna con velocità UFS2.1. La variante “+” si distingue solo per avere più memoria rispetto alla versione base da 64. La memoria rimane comunque espandibile utilizzando una microSD da acquistare a parte. Abbiamo poi connettività eccellente: LTE gigabit, Wi-Fi a doppia banda, Bluetooth 5.0, NFC, radio FM e Quad DAC Hi-Fi con tuning audio realizzato da B&O. Manca solo il led di notifica, sostituito da un ottimo awlays-on display. Preciso e rapido il lettore di impronte digitali posizionato sulla parte posteriore.

Se vogliamo trovargli una mancanza questa potrebbe essere forse l’assenza di una porta ad infrarossi. E benché l’audio non sia né frontale né stereo è comunque molto buono, grazie ad una buona qualità ed un buon volume. Ottimo il motore del feedback aptico che per la prima volta in certi contesti restituisce un feedback molto piacevole di quello che state facendo con una vibrazione apposita. E a coronazione di tutto non manca il jack audio da 3,5 millimetri.

SCHEDA: LG V30

8.5

Fotocamera

Come per tutti gli ultimi top di gamma LG anche questo V30 è dotato di una seconda fotocamera. La principale è una 16 megapixel ƒ/1.6 con stabilizzatore ottico dell’immagine e la seconda è una fotocamera grandangolare (120°) da 13 megapixel a fuoco fisso e ƒ/1.8. Si tratta nel complesso di due buone fotocamere seppur con le loro differenze. Ovviamente la fotocamera principale è decisamente più flessibile come tipologia di utilizzo e con l’autofocus e lo stabilizzatore può scattare foto di qualità decisamente superiore in ogni condizione di luce. Festeggiamo poi con V30 il ritorno dell’autofocus laser portato nel mondo smartphone proprio da LG con il suo G3. La velocità di scatto è molto buona e così anche la precisione della messa a fuoco. Gli scatti sono nel complesso sempre ampiamente sopra la media con buoni colori, discreto contrasto e definizione dell’immagine molto buona. L’HDR automatico funziona bene, anche se nelle situazioni più estreme ci sarebbe piaciuto che anche lui fosse un po’ più “estremo” nel correggere l’immagine e possono comunque risultare foto con parti sovraesposte o sottoesposte.

Buona anche la fotocamera grandangolare che comunque deve buona parte della sua bontà all’effetto spettacolare che ne consegue e non tento alla qualità vera e propria che è decisamente inferiore alla fotocamera principale. Molto buono il software di scatto che offre funzionalità per praticamente qualsiasi utilizzo. Abbiamo la modalità panoramica, lo slowmotion, la foto all’interno della foto grandangolare, il panorama sferico e una serie di modalità avanzate. Oltre alle “classiche” modalità manuali abbiamo poi ora una modalità Cine Video. E qui ci addentriamo nell’ambito video che con questo V30 possono essere registrati al massimo in 4K. Peccato che a questa risoluzione non sia attiva la stabilizzazione elettronica, che si ferma al 1080p@30fps, dove comunque non sembra fare miracoli. I video sono decisamente buoni, anche se oltre ad un po’ di stabilizzazione soffrono anche di qualche problema in più sulla messa a fuoco, decisamente più indecisa rispetto al comparto fotografico.

Tornando a parlare della modalità Cine Effect si tratta della possibilità di applicare delle maschere di effetto durante la registrazione del video stesso regolandone intensità e vignettatura. Non è magari la soluzione che un vero pro sceglierebbe ma permette indubbiamente di sperimentare nel mondo del videomaking amatoriale come con nessun altro dispositivo è possibile. Potrete poi anche sfruttare il Point Zoom che permette di fare uno zoom (digitale) in qualsiasi punto dell’inquadratura e sopratutto in modo fluido. Concludiamo con la funzionalità Graphy UX che permette di realizzare foto in modalità manuale utilizzando delle “guide” in base a diverse situazioni.

Peccato per la fotocamera frontale, sì discreta ma solo da 5 megapixel ƒ/2.2. Con poca luce fatica molto e con una luce imperfetta comunque vi richiederà una buona mano ferma. Scatta sufficienti video in Full HD.

SAMPLE: FotoVideo

8.5

Display

LG V30 è dotato di un display in formato 18:9 con risoluzione di 2880 x 1440 pixel. La risoluzione del display è di 6 pollici e dopo una lunga assenza torna finalmente anche in casa LG un display OLED. Il vantaggio è l’indubbio enorme contrasto garantito da questa soluzione, oltre che alta luminosità (seppur non da record) e colori brillanti. Peccato solo che inclinando lo smartphone il tono bianco tenda vistosamente all’azzurro, situazione che comunque nell’uso quotidiano non è un impedimento o un problema. Lo schermo non è curvo, nonostante possa sembrarlo a primo acchito, ma è piatto e finisce appena prima dell’inizio della curvatura del vetro frontale del display. Supporta ancora lo standard HDR10 e permette di utilizzare la tecnologia Always-on per ricevere notifiche, leggere l’orario o gestire la propria musica anche a schermo bloccato. E adesso anche con la possibilità di aggiungere una simpatica immagine o inserire la propria.

8.0

Software

LG V30 verrà lanciato nel nostro paese con a bordo Android 7.1.2 Nougat e verrà aggiornato a Oreo successivamente. Il software è una variante leggermente modificata di quanto già visto con l’interfaccia LG UX in passato. Si può ancora scegliere fra l’attivazione o meno di un drawer che contenga tutte le applicazioni e si può ancora personalizzare l’interfaccia andando a scegliere anche fra alcuni temi (non sono in realtà molti quelli disponibili). Rimane sempre disponibile la modalità Capture+ per scrivere sugli screenshot o gli Smart Settings. Tra le novità invece segnaliamo una comoda Floating Bar con alcune funzioni utili a portata di mano, fra cui anche la possibilità di fare screenshot e GIF animate. Abbiamo una nuova modalità di funzionamento durante l’esecuzione di giochi (che permette anche di cambiare risoluzione e framerate del gioco – riavviandolo-). Presente un’ottima app per registrare note vocali ed interviste e una buona modalità ad una mano. Tutto il sistema scorre rapidamente e non abbiamo avuto a che vedere con nessun tipo di blocco o vistoso lag, seppur non si riesca a raggiungere la fluidità degli smartphone pure Android.

8.0

Autonomia

LG V30 è dotato di una batteria da 3300 mAh non removibile e supporta anche la ricarica rapida Quick Charge 3.0. La batteria ha risultati non sempre costanti ma questo non ci ha comunque mai preoccupato permettendoci comunque di arrivare a fine giornata con un utilizzo intenso. Con un utilizzo leggermente più moderato non è difficile arrivare anche ad un giorno e mezzo di autonomia. Ottima la presenza del supporto alla ricarica wireless (sappiamo tutti come presto potrebbe diventare davvero uno standard).

Prezzo

Non c’è ancora un prezzo ufficiale per V30 per il nostro mercato e secondo alcune indicazioni potrebbe orbitare attorno agli 800€. Certo l’indicazione è un po’ vaga ma noi la prenderemo per buona e aggiorneremo la recensione in caso di modifiche. Si tratta sì di un prezzo importante ma comunque in linea con quanto ci saremmo aspettati, considerando l’hardware a disposizione.

Benchmark

Foto

Giudizio Finale

LG V30

8.7

LG V30

LG V30 è sicuramente un prodotto interessante e per certi versi sicuramente più di altre soluzioni della concorrenza. Benché non su tutti i fronti si possa dire davvero essere il migliore, l'insieme di tutte queste caratteristiche positive e sostanzialmente dell'assenza di rinunce (lettore di impronte comodo, impermeabile, con jack audio e radio FM) lo fa brillare di una luce nuova nel parco dei top di gamma 2017.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Buon sistema di doppie fotocamere
  • Bel design e buona qualità costruttiva
  • Ottimo hardware (con anche Quad DAC HiFi)
  • Impermeabile
Contro
  • Lo schermo è un po' azzurro inclinandolo
  • Nei video si poteva fare meglio per stabilizzazione e messa a fuoco
  • Il software non ha una killer feature
  • La fotocamera frontale è sottotono