8.5

LG G2, la recensione

video Emanuele Cisotti -




Recensione LG G2

E’ il primo smartphone Android di LG senza il brand Optimus (bugia) e un motivo c’è: vuole dare un netto stacco rispetto al passato dell’azienda, dimostrando come dietro G2 ci sia uno spirito totalmente nuovo. Se LG è riuscita nel suo intento lo scopriremo nella recensione che segue.

8.0

Confezione

All’interno della confezione troviamo il (solito) cavo USB-microUSB, un pin a forma di “G” per rimuovere la scheda SIM, un alimentatore da parete da 1.8A e un paio di cuffie in-ear, evoluzione di quelle presenti in Optimus G. Rispetto al precedente modello segnaliamo un isolamento dai rumori esterno molto più elevato.

7.0

Costruzione ed Ergonomia

LG G2 10

Lo smartphone non ha possibilità di rimuovere la sua batteria. Questo permette alla scocca di essere un unico blocco, anche se realizzata in plastica. La plastica è liscia con una lieve trama disegnata (non marcata per esempio come quella di Optimus G per capirsi). Pensando a questo come il successore di Optimus G è un passo indietro dal punto di vista dei materiali. L’ergonomia però, pur avendo uno schermo da 5,2 pollici, è abbastanza buona e la scelta di posizionare i tasti sulla parte posteriore ci è sembrata buona da questo punto di vista, lasciandoci indifferenti invece dal punto di vista dell’usabilità. Vi lasciamo al focus a riguardo.

LG G2: focus utilizzo tasti posteriori (video)

9.0

Hardware

Il nuovo standard dell’hardware è sicuramente il processore Qualcomm Snapdragon 800 e LG G2 non è certo voluto farselo sfuggire.

processore Qualcomm Snapdragon 800

Lo troviamo quindi dentro questo smartphone con un clock di 2,26 GHz, accompagnato da ben 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna per foto e applicazioni che a nostro parere sono troppi pochi per la versione base di uno smartphone che non permette di espandere la sua memoria (c’è anche una versione da 32 GB, ma il prezzo sale).  Non manca NFC, Wi-Fi a/ac/b/g/n e connettività LTE 4G fino a 100 Mbps. La porta microUSB supporta poi la visione di contenuti sul proprio televisore grazie ad un cavo (o adattatore MHL) da acquistare a parte. Non manca il supporto a Miracast.

La fotocamera da 13 megapixel, oltre a realizzare buoni scatti in condizione di buona luminosità, da il meglio (almeno paragonandola alla concorrenza) in situazioni più difficili, dove lo stabilizzatore ottico può fare la differenza. A seguire un focus su tutto il comparto fotografico.

LG G2: focus comparto fotografico (foto e video)

10.0

Display

LG G2 09

Lo schermo alla sua prima accensione lascia stupefatti, per definizione, bontà dei colori e anche angoli di visione (che abbiamo testato subito per capire dove stava “la fregatura”). La regolazione della luminosità automatica fa bene il suo lavoro (alla prime accensioni si resettava ad ogni avvio, ma poi il difetto è scomparso) e la risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel) su questo schermo True-HD IPS+ rende al meglio. Interessante specificare come sia presente una tecnologia chiamata GRAM che permette allo schermo di non effettuare il refresh delle immagini quando l’immagine è statica (es. un sito web) permettendo di risparmiare fino al 20% di autonomia (questo a detta di LG, ma poi chiariremo nel relativo punto). A coronare questo splendido display poi il fatto di trattenere solo minimamente le impronte.

7.0

Software

2013-10-06 11.28.172013-10-06 11.28.44

LG G2 ha al suo interno Android alla versione 4.2, personalizzata con la Optimus UI (supponiamo che il nome interno ormai sia cambiato, ma noi non sappiamo quale sia). Il sistema di LG sta, versione dopo versione, guadagnando maturità e in questo LG G2 vediamo silenziosamente nuove funzioni che ci lasciano positivamente colpiti. E’ possibile per esempio lasciare in esecuzione fino a tre applicazioni e spostarle laterlamente con lo scorrimento di tre dita, per poi passare fra queste con lo stesso gesto. Peccato che il gesto e in generale il sistema non sia dei più intuitivi, facendo si che difficilmente vi ritroverete realmente ad utilizzarlo. Stessa considerazione che vale anche per QMemo (l’applicazione per prendere appunti), QSlide (ovvero delle piccole applicazioni avviabili a finestra) e Quick Remote (ovvero il telecomando per gestire i vostri elettrodomestici). Vi lasciamo con il breve speciale realizzato su di essi.

LG G2: focus QMemo, QSlide, Quick Remote e Slide Aside (video)

LG ha comunque apportato delle modifiche intelligenti come la possibilità di scegliere tasti e relativo ordine nella barra di sistema. Nel complesso il sistema sembra più “consistente” e solido rispetto al passato, anche se molti affinamenti sono ancora possibili (ma da questo punto di vista si trova in buona compagnia con la concorrenza).

Software: Browser

Il browser si comporta molto bene e dimostra anche nei siti più pesanti di saper erogare una buona fluidità, anche durante le operazioni di zoom. Simpatica l’optionze Capture Plus che permette di ottenere uno screenshot integrare dell’intero sito.

Software: Multimedia

Il player video permette di riprodurre qualsiasi tipo di video (anche l’mkv che testiamo che solitamente viene riprodotto senza audio), mentre il software musicale, oltre ad una grafica più gradevole ha un’interessante funzione di equalizzazione.

9.0

Autonomia

Sono pochi i casi in cui la batteria è riuscita a sorprenderci (ma per fortuna sono tutti recenti). Un esempio è il piccolo Liquid Z3 o l’enorme Note 3. Se il primo deve ringraziare l’ottimizzazione software, il secondo deve invece la sua autonomia alle dimensioni generose della batteria. LG G2 prende un po’ da entrambi le situazioni. La sua batteria da 3000 mAh, grazie alla tecnologia agli anodi di silicio (SiO+), occupa uno spazio più esiguo delle classiche batterie al litio permettendo di matenere le dimensioni del telefono contenute. Grazie poi anche alla tecnologia GRAM, di cui abbiamo parlato prima, otteniamo come risultato un autonomia sorprendente che non porrà limiti allo stress che potrete applicare al vostro smartphone, portandovi comunque a sera.

8.0

Prezzo

Il prezzo di LG G2 è di 599€. Se adesso ci troviamo è dire che è “contenuto” è per i prezzi sensibilmente più alti proposti dalla concorrenza. LG nel corso degli anni ha deciso di voler mantenere il prezzo del suo top di gamma invariato. Lodevole, essendo l’hardware uguale a quello della concorrenza e a volte anche superiore.

Benchmark

grafico_1

Foto

Giudizio Finale

LG G2

8.5

LG G2

LG G2 è un altro di quegli smartphone che entra nell'albo dei "non vi deluderà e anzi saprà come sorprendervi". Lo schermo è stata una sorpresa veramente positiva, come anche la fotocamera (visto che non sempre alta tecnologia ha voluto dire alta resa) e l'autonomia. Se consideriamo che da soli questi tre punti sono fra i punti cardine della scelta del telefono, si capisce come LG abbia fatto un netto passo in avanti, anche rispetto al già ottimo Optimus G. Ci sono ancora dei punti che avrebbero potuto essere migliorabili, ma in molti potrebbero passarci sopra senza grossi problemi.

Pro
  • Ottimo schermo
  • Fotocamera con stabilizzatore ottico
  • Soluzione interessante per i tasti
  • Bordi del display al minimo
  • Ottima autonomia
Contro
  • Memoria non espandibile
  • Software migliorabile
  • Funzione di risveglio al doppio tocco non perfetta
LG G2

LG G2

confronta modello

Ultime dal forum: