8.4

Huawei P10 Lite, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti




Recensione Huawei P10 Lite

Huawei ha ormai acquisito una certa notorietà anche nel nostro paese, grazie al tanto marketing e alla bontà di buona parte dei suoi prodotti. Se è vero che l’interesse maggiore viene riversato ai top di gamma è anche vero che i campioni di vendita da qualche anno sono invece i prodotti della famiglia Lite. Scopriamo quindi cosa ci riserva Huawei P10 Lite.

LEGGI ANCHE: Huawei P10

7.0

Confezione

La confezione di questo P10 Lite contiene al suo interno un alimentatore 9V/2A, un cavo USB-microUSB e un paio di cuffie stereo di media qualità.

8.5

Costruzione ed Ergonomia

Non cambiano le proporzioni dello smartphone rispetto a P9 Lite e anzi il prodotto ricalca maggiormente quest’ultimo in termini di design, piuttosto che il nuovo Huawei P10. Abbiamo un corpo in metallo, come in P9 Lite, ma è stata scelto questa volta il vetro per la copertura della parte posteriore: una scelta sicuramente interessante e che permette a P10 Lite di distinguersi nel mare degli smartphone medio gamma.

In mano P10 Lite si utilizza con semplicità e i tasti fisici sul lato destro si premono con semplicità. Nel complesso lo smartphone mantiene i punti forti del precedente modello passando però ad una scelta di materiali ancora più interessante.

8.5

Hardware

Altro passo in avanti per l’Hardware del medio gamma Lite di Huawei. Adesso siamo arrivati ad utilizzare il processore HiSilicon Kirin 658 octa core da 2,1 GHz con GPU Mali T830 MP2. Abbiamo poi 4 GB di RAM, sdoganati quindi ufficialmente anche sulla fascia media. La memoria interna poi raddoppia arrivando a 32 GB, cosa affatto scontata. Mantenuta poi la possibilità di espandere la memoria.

Migliorata anche la connettività: ora l’LTE arriva a 300 Mbps e il Wi-Fi è finalmente a doppia banda con standard a/b/g/n/ac. Non mancano l’NFC e il Bluetooth 4.1, così come anche la radio FM e il led di notifica. Il lettore di impronte digitali è rimasto sul retro e mantiene le sue carattristiche principali: velocità e precisione. Lo speaker è posizionato nella parte inferiore del telefono. Il volume è molto alto, anche se al massimo la qualità non è convincente.

SCHEDA: Huawei P10 Lite

8.0

Fotocamera

La fotocamera principale è una 12 megapixel ƒ/2.2 con singolo led flash. Il software di scatto è il classico di Huawei, ormai particolarmente ricco di una gran quantità di funzionalità differenti, come la modalità bellezza, foto e video in modalità manuale, gli sticker (Filigrana), il light paiting o video al rallentatore. Come già successo l’anno scorso le foto stupiscono per la fascia di prezzo e acquistando questo P10 Lite vi troverete una fotocamera per l’utilizzo quotidiano che ogni tanto potrà darvi qualche soddisfazione più grande di quella che speravate.

Con poca luce i colori tendono a spegnersi ma il dettaglio rimane comunque discreto. Ovviamente più le condizioni di luce peggiorano e più il rumore prenderà il sopravvento. Non male anche i video in risoluzione Full HD, che purtroppo non godono della stabilizzazione ottica. Bene la fotocamera frontale da 8 megapixel ƒ/2.0 che è anche capace di registrare video in Full HD.

SAMPLE: FotoVideo

8.0

Display

Lo schermo di P10 Lite è rimasto da 5,2 pollici e con le stesse specifiche: risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel) e tecnologia IPS. Curioso il fatto che il display della versione Lite sia più ampio di quello della versione standard (5,1 pollici). Non abbiamo molto da dire sul display, se non che si tratta di un buon esemplare con ogni sua caratteristica ben calibrata. Dalle impostazioni potrete poi modificare il modo in cui lo schermo appare variando la temperatura di colore. Buono il trattamento oleofobico di P10 Lite, migliore anche di quello visto su P10.

8.0

Software

Il software di questo smartphone è l’EMUI 5.1 basato su Android 7.0 Nougat. Se avete mai visto o provato uno smartphone Huawei saprete sicuramente quali sono le peculiarità di questo prodotto. Abbiamo un’ampia selezione di temi da scaricare, così come una modalità per l’utilizzo semplificato utilizzando una sola mano. Trascinando verso il basso attiviamo infine la ricerca globale all’interno dello smartphone. Dalle impostazioni potrete poi duplicare l’applicazione di Whatsapp e di Facebook (per accedervi con un secondo account) ed è possibile attivare anche il drawer delle applicazioni e non trovarvele quindi tutte nella vostra home.

È stato infine abilitato di default anche il multiwindow di Nougat, che permette di utilizzare due applicazioni in contemporanea dividendo lo schermo in due parti. Nel complesso la EMUI 5.1 è fluida, anche grazie all’hardware potente a disposizione, e non si hanno rallentamenti durante l’utilizzo.

8.0

Autonomia

La batteria non removibile integrata in questo P10 Lite è una 3000 mAh. I risultati che riuscirete ad ottenere con questa batteria sono assolutamente in linea con quanto visto in passato, anche se forse siamo appena sotto le prestazioni energetiche di P9 Lite. Riuscirete sempre comunque ad arrivare a fine giornata e, con un utilio più moderato anche a completare parte di quella successiva.

7.5

Prezzo

Huawei P10 Lite viene lanciato sul mercato italiano a 349€. Il prezzo è purtroppo salito rispetto allo scorso anno. Huawei sembra star alzando l’asticella anno dopo anno per i suoi prodotti, validi, ma pur sempre da inserire in un mercato molto aggressivo.

Acquisto

Huawei P10 Lite è disponibile in varie colorazioni su ePRICE dove i prezzi partono da 281€.

Benchmark

Foto

Giudizio Finale

Huawei P10 Lite

8.4

Huawei P10 Lite

Huawei P10 Lite perde un po' di grinta. Non tanto perché il prodotto sia meno interessante rispetto al passato, ma piuttosto perché il prezzo di lancio sale ancora e la concorrenza (anche in casa!) si fa sempre più agguerrita. Questo non toglie che con le varie offerte del caso P10 Lite sia sicuramente uno degli smartphone più validi della fascia media per il 2017.

Pro
  • 4 GB di RAM
  • Bel design e buona qualità costruttiva
  • Buon display
  • Autonomia buona
Contro  
  • La porta non è USB-C
  • Il prezzo è salito ancora
  • Software caotico per i meno esperti
  • Non è dual SIM (come è in altri mercati)