8.6

Google Pixel XL, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione Google Pixel XL

Quest’anno Google si è lanciata due volte nella realizzazione di smartphone: non solo quindi con il Pixel (recensito qui), ma anche con il Pixel XL, una versione sotto steroidi del Pixel. Scopriamolo nella nostra recensione completa.

LEGGI ANCHE: Recensioni Google

8.0

Confezione

google-pixel-xl-2

All’interno della confezione troviamo un alimentatore 9V/2A, un cavo USB-USB Type-C, un cavo Type-C-Type-C e un adattatore Type-C OTG.

8.0

Costruzione ed Ergonomia

google-pixel-xl-9

Dal punto di vista costruttivo Google Pixel XL non è altro che una versione “gigante” del Pixel. Il design è identico, cambiano solo le proporzioni. Lo smartphone è interamente realizzato in metallo, ad esclusione della parte alta del posteriore, dove una elegante parte in vetro incastona anche la fotocamera e il lettore di impronte digitali. È una soluzione azzardata forse o forse troppo poco azzardata: quello che è sicuro è che potrebbe piacervi oppure no. Qui c’è una forte discriminante soggettiva. Proprio come sul Pixel i tasti fisici sul lato destro si raggiungono bene, ma pensiamo che se fossero stati invertiti sarebbero risultati più intuitivi. Nel complesso Pixel XL è un prodotto abbastanza ben bilanciato nel design (ad esclusione delle bande frontali, un po’ troppo grandi), gradevole nell’utilizzo e pregiato nella realizzazione.

8.5

Hardware

google-pixel-xl-5

Il processore scelto per il Pixel è l’ultimo Snapdragon 821 quad core da 2,15 GHz con processore grafico Adreno 530. Si tratta di un’ottima accoppiata a cui aggiungiamo ben 32 GB di memoria interna, che purtroppo non sono espandibili (c’è però una versione da 128 GB). Ottima connettività: LTE fino 600 Mbps, Wi-Fi ac, Bluetooth 4.2, GPS ed NFC. Non manca neanche un led di notifica e lo speaker è posizionato nella parte inferiore: la potenza è più che adeguata, così come ci ha convinto anche la qualità. Ottimo il lettore di impronte digitali sul retro: preciso e rapido nella rilevazione. Nonostante l’aumento di dimensioni rimane comodo da utilizzare come lo era sul Pixel più compatto.

SCHEDA: Google Pixel XL

9.0

Fotocamera

screenshot_20161118-171830

Non ci sono novità nella fotocamera che rimane l’ottima 12 megapixel ƒ/2.0 già vista. La fotocamera, nonostante la risoluzione non altissima, vi permetterà di realizzare foto decisamente al top dell’offerta attuale degli smartphone. Con una buona luminosità Pixel riesce in certi casi a fare meglio di altri prodotti grazie alla presenza dell’algoritmo HDR+ Auto. Questo elaborerà la foto in background, dandovi la possibilità di continuare a fare foto e dando più tempo al telefono di elaborare “con calma” e quindi al meglio il vostro scatto. Non è un sistema perfetto, ma è comunque il migliore sistema miglioramento delle foto che abbiamo visto su smartphone. Con poca luce non si possono fare miracoli ma gli scatti sono comunque buoni, con qualche eccezione (sì, soffre un po’ di lens flare più della concorrenza).

Molto bene i video, fino alla risoluzione di 4K, che grazie alla stabilizzazione elettronica risulteranno molto stabili, anche in situazioni concitate. Infine concludiamo con la fotocamera frontale da 8 megapixel, anch’essa adeguata al prodotto, pur senza averci stupito particolarmente. Il difetto maggiore a nostro parere del software è l’assenza di una modalità manuale e dallo scatto RAW.

SAMPLE: FotoVideo

9.0

Display

google-pixel-xl-7

Lo schermo è una delle poche differenze fra il Pixel già recensito e il Pixel XL. La dimensione del display sale fino a 5,5 pollici e con lui sale anche la sua risoluzione, arrivando al QHD (2560 x 1440 pixel), sempre in tecnologia AMOLED. È un display ottimo sotto molti aspetti: bilanciamento dei colori, luminosità, angoli di visione e densità di pixel. La differenza in termini di risoluzione non è in realtà così marcata, ma lo è notevolmente se siete interessati al mondo della realtà virtuale. Sempre presente la modalità del display attivo che permette di visualizzare le notifiche a schermo anche a telefono bloccato.

8.5

Software

screenshot_20161118-171728screenshot_20161118-171811

C’è stato un bel balzo in avanti nel software che Google ha messo a disposizione nella sua incarnazione stock, anche se tale forse non si può più definire, considerando che alcune novità sono esclusiva di questi dispositivi. Android 7.1 Nougat è comunque ricco di novità, come le nuove notifiche molto più dense di informazioni e con maggiori possibilità di interazione, o come la nuova modalità multiwindow che permette di avviare due applicazioni contemporaneamente e di farle coesistere sullo schermo. Questa modalità può sicuramente ancora essere migliorata, ma è già un ottimo inizio. Molto gradita poi l’attenzione ai dettagli, come le nuove suonerie e i nuovi sfondi (anche animati). Peccato solo per il pacchetto di icone, ancora inconsistente (ma gli aggiornamenti possono migliorare questo punto). Belle anche le nuove scorciatoie rapide sulle icone, che sostituisce in parte la necessità di un supporto al press touch.

Infine due parole su Google Assistant. Si tratta del chiacchierato assistente vocale di Google che differenzia dal punto di vista software questo prodotto dagli altri Android stock. Al momento non è disponibile in lingua italiana e non è possibile attivarlo se non cambiando la lingua di sistema in inglese.

7.0

Autonomia

La batteria da 3450 mAh non fa miracoli. Con un utilizzo intenso è molto difficile, se non impossibile, arrivare alla fine della propria giornata lavorativa. La ricarica rapida Quick Charge 3.0 è sicuramente un enorme vantaggio e ci permette di “districarci” in ogni difficile giornata lavorativa, ma questo non leva il fatto che un autonomia maggiore sarebbe stata sicuramente gradita.

6.0

Prezzo

Pixel XL di Google non è disponibile ufficialmente in Italia, ma il prezzo a cui possiamo fare riferimento è quello della Germania, l’unico in euro: 899€. Il prezzo è alto e, benché questo prodotto sia in qualche modo esclusivo è difficile giustificare un prezzo così, che sfora i 1000€ se scegliamo la versione da 128 GB.

Acquisto

Google Pixel non è al momento disponibile in Italia e non è chiaro se lo diventerà (si parla genericamente del 2017).

Benchmark

Foto

Giudizio Finale

Google Pixel XL

8.6

Google Pixel XL

Google Pixel XL è un gran telefono ed è facile rimanerne affascinati ed amarlo per tutti i suoi punti forti, come qualità costruttiva, display, fotocamera e software. Il prezzo però è altissimo ed è solo in parte giustificabile.

Pro
  • Ottimo display
  • Ottima fotocamera
  • Software fluido e rinnovato
  • Ben costruito
Contro
  • Niente Google Assistant in italiano
  • Non venduto (al momento) in Italia
  • Prezzo molto alto
  • Memoria non espandibile
Google Pixel XL

Google Pixel XL

confronta modello

Ultime dal forum:

  • dal forum 01-01-1970 - 00:00