7.9

ASUS Zenfone 4 Pro, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione ASUS Zenfone 4 Pro

Durante l’ultimo evento europeo ASUS non ha presentato soltanto il suo Zenfone 4 ma anche una sua versione notevolmente potenziata chiamata Zenfone 4 Pro.

LEGGI ANCHE: Recensioni ASUS

8.0

Confezione

La confezione di questo smartphone si distingue per la sua eleganza e il suo particolare metodo di apertura. All’interno troverete un alimentatore 9V/2A, un cavo USB-USB Type-C, un paio di buone cuffie stero in-ear con i loro adattatori e anche una custodia in silicone. Non bellissima ma gradita vista l’alta scivolosità dello smartphone.

8.0

Costruzione ed Ergonomia

ASUS Zenfone 4 Pro è uno smartphone che esteticamente richiama quanto già fatto da ASUS in passato e in particolare quello che abbiamo visto di recente con ASUS Zenfone 4. Abbiamo un profilo in metallo lucido dello stesso colore del vetro posteriore che è totalmente piatto, ad eccezione del modulo delle due fotocamere leggermente sporgente e impreziosito visivamente con una luminescenza circolare. Lo smartphone è abbastanza sottile (7,6 millimetri) ma non si può definire propriamente ergonomico. Il suo primo difetto è quello di essere estremamente scivoloso, sia in mano che su di un piano. Il peso poi non è trascurabile visto che parliamo di 175 grammi, ma non sarà neanche un handicap. Peccato per l’assenza di impermeabilità, presente su ormai molti concorrenti quando si parla di top di gamma. Nel complesso è un bello smartphone, realizzato con cura e disegnato con attenzione, ma che non riesce a trasmettere niente rispetto ad altre soluzioni molto più economiche nel listino dell’azienda.

8.5

Hardware

ASUS ha voluto usare per questo Zenfone 4 Pro solo il meglio in termini di hardware. Abbiamo infatti il processore più rinomato del momento, ovvero lo Snapdragon 835 octa core da 2,4 GHz con GPU Adreno 540. La RAM ammonta a ben 6 GB e la memoria interna è da 64 GB UFS (anche se non è chiaro se 2.0 o 2.1). Questa memoria è poi espandibile utilizzando una microSD, mentre la versione da noi provata non era dual SIM (poiché a brand TIM) ma dovrebbe essere disponibile sul mercato anche nella variante appena citata. Molto buona e completa la connettività che include il Wi-Fi ac a doppia banda, il Bluetooth 5.0, l’NFC e il GPS assistito da GLONASS e Galileo.

Molto rapido e preciso poi il lettore di impronte digitali posizionato sulla parte frontale dello smartphone. Presente il jack audio da 3,5 mm ed il let di notifica. Lo speaker è posizionato in basso e ha una buona potenza. Questo viene anche aiutato dalla capsula auricolare che funge anche da secondo speaker e dona anche la stereofonia se lo smartphone viene utilizzato in orizzontale.

SCHEDA: ASUS Zenfone 4 Pro

8.0

Fotocamera

ASUS Zenfone 4 Pro è dotato di un sistema di doppie fotocamere. La prima è una 12 megapixel ƒ/1.7 stabilizzata otticamente, mentre la seconda è una 16 megapixel con un corrispettivo di 50mm e capace quindi di essere utilizzata come zoom 2x. Come in tutte le altre configurazioni simili questa seconda fotocamera ha una qualità inferiore rispetto alla principale e poiché è meno luminosa non entra in gioco quando le condizioni di luce non sono perfette. Rimane comunque un espediente interessante per fare scatti che altrimenti non sarebbe stato possibile fare. La qualità è buona, anche se purtroppo l’anteprima di scatto non è particolarmente fedele allo scatto finale, fortunatamente migliore.

La qualità delle foto è buona, con alcuni scatti particolarmente interessanti. Nel complesso abbiamo comunque rilevato qualche scatto leggermente sottotono, sopratutto per il calcolo imperfetto dell’esposizione o dei colori. L’HDR automatico è presente ma sembra non essere quindi particolarmente efficiente. Si tratta comunque di foto decisamente adeguate ad un top di gamma, ma come top si scontra con altri smartphone che riescono comunque a trarre qualcosa in più dalle loro potenzialità. Le modalità di scatto non sono moltissime, ma c’è una buona modalità manuale, la creazione di GIF, la super risoluzione (che interpola per ottenere una foto a risoluzione molto superiore), il timelapse in 4K e i video al rallentatore.

I video si possono realizzare fino alla risoluzione di 4K e la stabilizzazione fa bene il suo dovere seppur non godendo di una stabilizzazione “magica” elettronica. Discreti i selfie che potrete realizzare con la fotocamera frontale da 8 megapixel ƒ/1.9. Per i maniaci del ritocco digitale è presente Selfie Master per migliorare il proprio volto (incentrato al sesso femminile) e che funziona anche per lo streaming in tempo reale su YouTube e Facebook.

SAMPLE: FotoVideo

8.0

Display

ASUS Zenfone 4 Pro è dotato di un display da 5,5 pollici Full HD (1920 x 1080 pixel) in tecnologia AMOLED. Si tratta di un buon pannello, che è possibile anche tarare a piacimento grazie alle classiche impostazioni ASUS relative al display. La tecnologia del display permette poi allo smartphone di avere anche una modalità always on dedicata anche se non è possibile visualizzare il dettaglio delle notifiche ricevute. La luminosità è alta e la regolazione automatica funziona a dovere. Non si tratta di un display dalle specifiche rivoluzionarie ma si tratta comunque di un buon pannello per la sua fascia.

8.0

Software

Lo smartphone top di gamma di ASUS arriva sul nostro mercato con Android 7.1.1 Nougat e la personalizzazione ZenUI 4.0 che avevamo visto debuttare già sul modello più economico. Questo software porta avanti un buon lavoro di razionalizzazione e troviamo meno software di terze parti e una grafica leggermente più pulita, anche se continuiamo a sperare in un affinamento estetico ancora migliore per le prossime versioni. Tra le tante funzionalità troviamo la possibilità di personalizzare in modo molto profondo l’intero sistema partendo dai temi, passando per l’abilitazione dei badge delle notifiche sulle icone e arrivando alla possibilità di cambiare l’intera interfaccia con una modalità facile o una modalità bambino. Fra i software preinstallati di ASUS troviamo il Gestore File e il Gestione Mobile, che permette di gestire in modo preciso notifiche, permessi e accesso ad internet di ogni singola applicazione.

Troviamo poi altri software che lavorano sul funzionamento dell’intero sistema e riceveremo notifiche quando un’applicazione ha un consumo troppo importante di batteria, così come è presente un’impostazione per scegliere quali applicazioni devono potersi avviare all’accensione dello smartphone (è drastica ma è già configurata correttamente per buona parte delle applicazioni). Ci sono poi le gesture, Game Genie per poter registrare gameplay o fare streaming e anche Twin Apps per poter sdoppiare alcune applicazioni di messaggistica. Il software offre buone performance e il processore al fa sì che ogni operazione venga svolta con rapidità e senza intoppi.

8.0

Autonomia

ASUS Zenfone 4 Pro è equipaggiato con una batteria da 3600 mAh. Si tratta di una batteria importante, anche se comunque più piccola rispetto ad altre soluzioni adottati da alcuni concorrenti. Nonostante questo l’autonomia è sicuramente uno dei punti forti di questo smartphone che riesce a portarvi a fine serata anche con un utilizzo molto intenso. Con un utilizzo un po’ più moderato potreste anche avvicinarvi alle due giornate pieni di utilizzo: sicuramente un gran risultato! Presente infine la ricarica rapida grazie alla tecnologia Quick Charge 3.0.

6.0

Prezzo

Zenfone 4 Pro di ASUS viene commercializzato in Italia a 899€ un prezzo veramente importante e che viene abbattuto al momento solo grazie alle offerte degli operatori TIM e Vodafone. Rispetto alla concorrenza è forse più difficile qui giustificare questo prezzo di lancio così alto.

Acquisto

Per fortuna, nonostante il prezzo di lancio molto alto è già possibile acquistare Zenfone 4 Pro a prezzi decisamente più aggressivi. Noi lo abbiamo preso su ePRICE dove al momento costa già 683€.

Benchmark

Foto

Giudizio Finale

ASUS Zenfone 4 Pro

7.9

ASUS Zenfone 4 Pro

In un anno mai così pieno di top di gamma come questo 2017 ASUS Zenfone 4 Pro fatica a brillare. Il prezzo lo posiziona al pari o sopra a molti concorrenti che cercano di distinguersi nei modi più disparati. Zenfone 4 Pro però non è un cattivo top di gamma e anzi ha tutte le carte in regola: un buon display, buone fotocamere, qualità costruttiva appagante e ottima autonomia.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Buona qualità costruttiva e bel design
  • Buon display
  • Buone fotocamere
  • Autonomia molto buona
Contro
  • Prezzo di lancio alto
  • Il software può ancora essere migliorato
  • Non impermeabile
  • L'always on non è particolarmente utile