7.8

ASUS Zenfone 4 (2017), la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione ASUS Zenfone 4

Con un grande evento di lancio internazionale a Roma ASUS ha lanciato anche sul nostro mercato una nuova famiglia di prodotti a marchio Zenfone. Parliamo ovviamente di Zenfone 4 che oggi recensiamo nella sua versione “classica”, ovvero quella più iconica che si posiziona nel mezzo fra i top di gamma e gli economici.

LEGGI ANCHE: Recensioni ASUS

7.0

Confezione

La confezione di ASUS Zefnone 4 è abbastanza classica. Al suo interno abbiamo un alimentatore 5V/2A, un cavo USB-USB Type-C, un paio di buone cuffie in-ear (leggere ma potente) con i vari adattatori dei vari formati.

8.0

Costruzione ed Ergonomia

ASUS riprende in buona parte il design del modello Zenfone dello scorso anno spostando però il lettore di impronte digitali dalla parte posteriore a quella frontale. Oltre a questo adesso il modulo per le fotocamere non è più sporgente ma è stato integrato all’interno del vetro posteriore andando quindi a impreziosire il design generale dello smartphone adesso più pulito, anche se forse con un po’ meno di personalità, essendo più simile ad altri modelli in commercio. Ma questo non significa che sia meno bello, perché Zenfone 4 è sicuramente uno smartphone che si lascia apprezzare grazie al suo profilo metallico opaco dello stesso colore del resto dello smartphone e un retro in vetro con un effetto cangiante circolare attorno al logo ASUS. Lo smartphone non è dei più compatti ma lo schermo ampio giustifica in buona parte questo limite.

8.0

Hardware

ASUS Zenfone 4 ha un hardware da medio di gamma. Hardware che però mai come in questo 2017 ha un sapore da top di gamma, riuscendo in sostanza ad offrire quasi l’intera esperienza d’uso che riescono a garantire proprio i processori più potenti. Parliamo di un processore Snapdragon 630 octa core da 2,2 GHz con GPU Adreno 508. Abbiamo poi 4 GB di RAM, 64 GB di memoria interna espandibile con una microSD e anche il supporto dual SIM. Come quasi sempre questo slot è condiviso con quello dell’espansione di memoria. Buona la connettività: LTE fino a 600 Mbps, Wi-Fi a/b/g/n/ac a doppia banda, Bluetooth 5.0, NFC e led di notifica. Manca invece la radio FM.

Il lettore di impronte digitali è posizionato sulla parte frontale e offre una discreta velocità di sblocco anche se una precisione non perfetta, oltre che qualche rilevamento accidentale mentre è in tasca. Lo speaker inferiore ha una qualità ed un volume più che buoni, il tutto aiutato dalla capsula auricolare (anche se non funziona sempre), mentre le cuffie possono godere dell’equalizzazione DTS Headphone.

SCHEDA: ASUS Zenfone 4

8.0

Fotocamera

Zenfone 4 punta molto sul comparto fotografico introducendo una seconda fotocamera in questo suo Zenfone 4. La fotocamera principale è una 12 megapixel ƒ/1.8 con stabilizzazione ottica dell’immagine su 4 assi e anche il sensore spettro colore. La seconda fotocamera è invece una 8 megapixel con un campo visivo di ben 120°. Si tratta quindi di una fotocamera grandangolare di risoluzione e qualità inferiore a quella principale ma capace di scattare foto che pochissimi altri dispositivi in commercio possono fare. La qualità delle foto è decisamente buona per quanto riguarda la fotocamera principale. Abbiamo realizzato foto con molti dettagli, un buon bilanciamento dei colori e un buon utilizzo dell’HDR automatico. È con meno luce che la fotocamera fatica maggiormente, o quantomeno un po’ più della concorrenza più blasonata. La fotocamera grandangolare entra in difficoltà già in condizioni di luce più agevoli, soffrendo maggiormente la poca luce.

Il software della fotocamera è stato semplificato, anche se soffre di qualche bug che speriamo possa essere risolto con i prossimi aggiornamenti. Fra le funzionalità presenti troviamo la registrazione di GIF, di video al rallentatore, la possibilità di realizzare foto ad altissima risoluzione (interpolando le immagini) e parlando della fotocamera frontale (una 8 megapixel ƒ/2.0) è possibile fare anche selfie panoramici o utilizzare la modalità Selfie Master per una correzione rapida dell’immagine. Si tratta di una buona fotocamera, seppur non stravolgente. I video sono registrabili dalla fotocamera principale in 4K e hanno una qualità nella media.

SAMPLE: FotoVideo

8.0

Display

Lo schermo di ASUS Zenfone 4 è un 5,5 pollici Full HD (1920 x 1080 pixel) che l’azienda definisce come SuperIPS+. Il pannello ha una buona luminosità e anche la regolazione automatica ha sempre funzionato a dovere, anche se non raggiunge mai il livello massimo, raggiungibile solo in modalità manuale. Non riesce a raggiungere i livelli di contrasto o profondità dei neri di altri display concorrenti, ma comunque si difende bene. Potete poi “pomparlo” un po’ andando a modificare le impostazioni del display.

8.0

Software

ASUS ha lavorato bene sul software di questo Zenfone 4 facendo ciò che tutti chiedevano a gran voce, ovvero riducendo il numero di applicazioni preinstallate e di opzioni presenti nelle impostazioni. In questo modo abbiamo anche un software più snello e meno confusionario. Ci sono comunque ancora funzioni interessanti, come Game Genie o Page Maker che va a colmare alcune assenze dovute alla presenza del solo browser Chrome. Non manca poi la modalità facile, la modalità bambino e l’opzione per sdoppiare alcune delle applicazioni di messaggistica più famose, molto comodo se utilizzate due SIM. Sempre presenti i temi (alcuni a pagamento) e il gestore dei permessi e della sicurezza. Per chi ci tiene sempre al proprio aspetto abbiamo poi la possibilità di utilizzare la modalità Selfie Master anche in alcune app di terze parti.

Nel complesso il sistema è fluido, anche se abbiamo riscontrato qualche minimo rallentamento, sopratutto con la tastiera di base offerta da ASUS che consigliamo di sostituire con qualcosa di diverso scaricato dal Play Store. Parlando di aggiornamenti poi il software è già aggiornato ad Android 7.1.1 Nougat e speriamo che possa rimanere aggiornato anche nel tempo. Certo è che il primo passo per “pulire” la ZenUI (con questa versione 4.0) è stato fatto, ora probabilmente bisognerebbe completare il tutto con un rinnovamento estetico questa stessa interfaccia.

8.0

Autonomia

La batteria da 3300 mAh di ASUS Zenfone 4 è un vero punto di forza di questo dispositivo che riesce a durare una giornata intera e anche oltre anche con un utilizzo veramente intenso. Con un po’ di accortezza (e un utilizzo più moderato) potrebbe anche arrivare a due giorni con una singola carica. Considerando poi il pieno supporto alla ricarica rapida è uno smartphone da promuovere dal punto di vista dell’autonomia.

6.0

Prezzo

ASUS Zenfone 4 viene lanciato sul mercato ad un prezzo di 499€. La cifra richiesta è sicuramente alta, anche perché è il limite imposto da altri brand per l’acquisto di veri top di gamma. L’ovvio ribassamento di prezzo dei prossimi mesi lo farà inquadrare sicuramente meglio.

Acquisto

ASUS Zenfone 4 è già disponibile online a prezzi molto più convenienti. Su ePRICE per esempio è già disponibile a 379€, un prezzo che avrebbe potuto essere il prezzo di lancio ufficiale e forse anche meno.

Benchmark

Foto

Giudizio Finale

ASUS Zenfone 4

7.8

ASUS Zenfone 4

ASUS Zenfone 4 è uno smartphone ben fatto sotto vari aspetti: buon display, buon sistema di doppie fotocamere (di cui una grandangolare) e un buon hardware. Ottima poi l'autonomia. Più pulito il software che adesso è sicuramente meno confusionario rispetto al passato. Peccato per il prezzo che lo posiziona fianco a fianco con altri veri top di gamma.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Buona qualità costruttiva e bel design
  • Buon display
  • Buone fotocamere
  • Autonomia molto buona
Contro
  • Prezzo di lancio alto
  • Il software può ancora essere migliorato
  • Si deve scegliere fra seconda SIM e microSD
  • Lettore di impronte digitali non al livello di altri concorrenti