Vivo: la certificazione TENAA svela l’esistenza di una variante con MediaTek Helio P60 del X21 (foto)

Edoardo Carlo Ceretti

Vivo è uno dei produttori più celebri e diffusi nel mercato cinese, ma in passato la sua risonanza non aveva mai varcato i confini della madrepatria. La musica è cambiata ad inizio 2018, con il lancio del primo smartphone in assoluto ad integrare il lettore di impronte digitali nel display. L’azienda ci ha poi preso gusto, presentando anche X21 UD, che di recente è approdato anche a Singapore. E ora, grazie alla certificazione TENAA, siamo a conoscenza anche dell’esistenza di una variante MediaTek.

Il suo nome è Vivo X21i e design e specifiche sono del tutto affini al modello già lanciato sul mercato, o meglio, alla versione X21 liscia, che sposta il lettore di impronte nella più canonica (ed economica) posizione posteriore. Ci troveremo dunque di fronte ad un display da 6,28″ in tecnologia AMOLED con risoluzione 1.080 x 2.280 pixel, ovvero 19:9 con notch incluso. Il quantitativo di RAM sarà pari a 6 GB, mentre per la memoria interna saranno 64 GB. Immancabile la doppia fotocamera posteriore (12 + 5 megapixel), mentre la batteria sarà da 3.200 mAh, ad alimentare un sistema basato su Android 8.1 Oreo.

LEGGI ANCHE: Vivo X20 UD, la recensione

La grande differenza risiederà quindi nel SoC impiegato in questa variante, ossia il nuovo Helio P60 di MediaTek, un octa-core con 4 core Cortex-A73 e altrettanti Cortex-A53, realizzato con processo costruttivo a 12 nm. La grafica è invece affidata alla GPU Mali-G72. Non è ancora chiaro quando Vivo X21i verrà svelato ufficialmente, ma il suo lancio sul mercato potrebbe essere imminente, ad un prezzo quasi certamente più contenuto rispetto a X21 e X21 UD.

Via: GizmochinaFonte: TENAA
vivo