Squirrel è la nuova app di messaggistica pensata per le chat di gruppo e che ha a cuore la vostra privacy

Edoardo Carlo Ceretti È sviluppata nientemeno che da Yahoo!, in fase di test per iOS e Android.

Nonostante Yahoo! sia una delle aziende pioniere non soltanto del web, ma anche dei servizi di messaggistica istantanea – Yahoo Messenger compie vent’anni proprio nel 2018 – è notizia di questi giorni che sia al lavoro su un nuovo servizio di questo genere, improntato in particolar modo sulle chat di gruppo, lavorative e non. Il suo nome è Squirrel.

La volontà di seguire uno dei trend più diffusi in questo periodo è chiara, assieme ad un altro, ancora più interessante per gli utenti: il rispetto della privacy. Infatti, attualmente è possibile accedere a Squirrel soltanto tramite invito e, al momento dell’adesione, l’app non richiederà l’accesso all’intera rubrica dei vostri contatti, come invece da prassi per tutti gli altri servizi di messaggistica più diffusi.

LEGGI ANCHE: Come fa Google Duplex a parlare così bene e sembrare umano?

Il sospetto infatti che i grandi colossi del settore possano fare uso di una così preziosa mole di informazioni sensibili è più che radicato negli utenti, che dunque vedranno di buon occhio questa scelta di Yahoo! per la sua nuova app di messaggistica. Specialmente dopo lo scandalo del miliardo di dati trafugati dal database di Yahoo!, ormai un anno e mezzo fa.

Per il momento, Squirrel sembra un servizio di messaggistica vecchia scuola, ancora molto essenziale e basato su un sistema a stanze e sotto-stanze che possono essere create a partire da un gruppo principale. Non è ancora chiaro quando Yahoo! intenderà espandere l’accesso alla sua app anche a chi non è in possesso di un invito, probabilmente quando lo sviluppo del servizio sarà un po’ più avanzato. Qui sotto trovate i link alle pagine relative a Squirrel su Play Store e App Store.

Via: Tech Crunch