AutoVoice è sempre più personalizzabile e mira a prendere il posto di Google Assistant (video)

Edoardo Carlo Ceretti Quantomeno nel cuore degli utenti più smanettoni.

João Dias, lo sviluppatore che da qualche mese ha assunto l’onere di portare avanti lo sviluppo di una storica app come Tasker, non si è dimenticato della creatura che l’ha reso famoso. AutoVoice infatti, dopo l’arrivo dell’integrazione con Assistant a partire dalla versione 3.0, è si è da poco aggiornata alla versione 3.5, proseguendo nella direzione di una simbiosi con l’assistente di Google e anche qualcosa in più.

Da ora infatti, gli utenti hanno la facoltà di personalizzare completamente le Action di Google Assistant, innescate dai comandi vocali impartiti tramite linguaggio naturale, di cui potete avere un assaggio nel video a fondo articolo. Trattandosi appunto di una simbiosi fra Assistant e AutoVoice, per permettere ciò sarà necessario introdurre ogni comando con frasi del tipo Talk to AutoVoice o Ask Autovoice to, a meno che non vogliate tramare contro King Assistant.

LEGGI ANCHE: Rilasciato anche in Europa l’aggiornamento di Google Assistant per Wear OS

AutoVoice può infatti sostituire completamente Assistant come assistente vocale predefinito nel sistema, in modo che ogni volta che richiamerete l’assistente tramite la pressione del tasto home – o altri metodi offerti dal vostro dispositivo – a presentarsi al vostro cospetto sarà proprio AutoVoice. Un aggiornamento decisamente interessante, che potete eseguire direttamente dal link al Play Store che trovate qui sotto.

Via: Android Police