Google Chrome si prepara ad un grande ritorno: il tasto Home! (aggiornato x2)

Vezio Ceniccola -

L’ultima versione di Chrome Canary, canale di sviluppo dell’app precedente alla beta, porta con sé una novità che farà la gioia degli utenti più nostalgici. Stiamo parlando del classico tasto Home sulla barra degli indirizzi, piccolo elemento grafico che permette di ricaricare la pagina predefinita impostata dall’utente.

Rimosso già da qualche versione a questa parte, il pulsantino potrebbe presto tornare nel browser Google, in una versione praticamente identica all’originale e molto simile a quella presente nella versione desktop.

Per adesso questo elemento non è ancora attivo di default, ma per visualizzarlo bisogna abilitare l’apposito flag, copiando ed incollando la stringa che trovate di seguito nella barra degli indirizzi:

chrome://flags#force-enable-home-page-button

Una volta compiuta questa semplice procedura e riavviato il browser, anche voi potrete riabbracciare il pulsante Home.

LEGGI ANCHE: Chrome Beta 66: debutta l’interfaccia Duplex

La comparsa nella nuova versione Canary dimostra che Google sta di nuovo sperimentando questa funzionalità, ma non è detto che venga poi inclusa anche nella versione stabile dell’app con i futuri aggiornamenti. L’ideale sarebbe proporre una semplice opzione che permetta all’utente di abilitare o meno la visualizzazione di tale elemento sulla propria interfaccia, ma non è detto che si arrivi mai a tanto.

Se volete scaricare gratuitamente l’ultima versione di Chrome Canary, trovate di seguito i link per il download. Siete contenti del ritorno del tasto Home? Pensate sia una funzione indispensabile? Fatecelo sapere nei commenti!

Download Chrome Canary 67.0.3382.0 (APKMirror)

Aggiornamento12/04/2018 0re 22:00

Il pulsante home è ora presente, senza bisogno di alcuna modifica da parte dell’utente, sia in Chrome Canary che in Chrome Dev. Il primo è disponibile al link qui sopra, mentre per la versione Dev potete usare il badge qui sotto.

Aggiornamento15/04/2018 ore 10:40

E adesso è disponibile anche in Chrome beta. Il momento dell’arrivo nella versione stabile, dunque per tutti, è sempre più prossimo.

Via: XDA Developers, Android Police