Redmi Note 5 Pro si apre al modding: ecco una LineageOS 14.1 non ufficiale, ma piuttosto stabile (foto)

Edoardo Carlo Ceretti

In procinto di approdare ufficialmente sul mercato europeo, Xiaomi Redmi Note 5 Pro taglia un altro importante traguardo, ovvero la ricezione di una prima build della LineageOS 14.1, seppur ancora in versione non ufficiale.

Nonostante il modding non sia al centro dei pensieri della maggior parte degli utenti che guardano con crescente favore gli smartphone Xiaomi, siamo sicuri che molti di voi saranno contenti che la comunità di sviluppatori indipendenti abbia iniziato a dedicare le proprie attenzioni all’interessante smartphone di fascia media del produttore, che vanta il nuovissimo SoC Snapdragon 636, fino a 6 GB di RAM, una doppia fotocamera posteriore e un display da 5,99″ full HD+ in rapporto 18:9.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Redmi Note 5 Pro, la nostra anteprima

La celebre custom rom è basata sulla versione 7.1.2 di Android, gode già delle patch di sicurezza di marzo e, a dispetto dello status di non ufficialità, non presenta particolari problemi, con tutte le varie componenti hardware che funzionano correttamente. L’ottimizzazione software necessiterà di ancora un po’ di tempo per essere impeccabile, ma lo sviluppo promette bene (potete seguirlo sul forum di XDA). È probabile quindi che, per quando Redmi Note 5 Pro arriverà ufficialmente sul mercato italiano, ci sarà già una schiera di ottime custom rom ad attendervi.

Via: XDA DevelopersFonte: Forum XDA