Dopotutto forse avremo Android Silver nel 2018

Emanuele Cisotti -

Era il 2014 quando il capo ingegnere Android dichiarava “L’arrivo di Silver non significa che i Nexus spariranno.” Da quel momento sia il progetto Silver che quello Nexus sono spariti. Al loro posto sono arrivati i Pixel, degni eredi della famiglia Nexus, e Android One, un progetto però diverso dall’idea di Silver che prevedeva prodotti premium con funzionalità di rilievo, venduti però direttamente dai produttori.

Android One infatti garantisce una certificazione Google sul fatto che i prodotti sono pronti per essere aggiornati con rapidità e che verosimilmente le aziende si impegneranno ad aggiornarli a lungo. Benché Android One non escluda l’arrivo di prodotti top (vedi il futuro Nokia 8 Sirocco), non è esattamente la filosofia di Silver, che doveva essere un progetto volto a dare un rilievo particolare ad alcuni prodotti, grazie a funzionalità software o componenti hardware esclusivi per quel prodotto.

LEGGI ANCHE: Le differenze tra Nexus, Android One e Pixel

Oggi riceviamo una soffiata da una fonte attendibile che un produttore di smartphone Android (quale non possiamo dirvelo per proteggere l’identità della fonte) sia al lavoro con Google per realizzare uno smartphone top di gamma per la fine del 2018. Non sarà un Pixel (dopotutto adesso Google può quasi costruirseli in casa), ma gli ingegneri del team Pixel collaboreranno per quanto riguarda il comparto fotografico. Non viene menzionato esplicitamente Android Silver, ma comunque vogliate chiamarlo sembra proprio questo. Meno di un Pixel, ma più di un Android One.