Effetto Project Treble per Galaxy S9: già pronta e funzionante una prima rom AOSP generica

Edoardo Carlo Ceretti

Dal punto di vista hardware ed estetico, Samsung Galaxy S9 potrebbe non essere stato il netto passo in avanti rispetto al predecessore Galaxy S8 che alcuni avrebbero sperato. Tuttavia, un’importante novità c’è ed è puramente software: Android Oreo preinstallato. Oltre a significare un sistema aggiornato all’ultima versione disponibile, ciò implica un altro importante risvolto: la compatibilità nativa con Project Treble.

Se questo progetto di riorganizzazione dell’architettura software di Android porterà tutti i benefici sperati nell’incremento di velocità e longevità del supporto da parte dei produttori, soltanto il tempo saprà dircelo, ciò che però si sta già delineando è la grande semplificazione per  le operazioni di modding, o meglio, la creazione di custom rom AOSP.

LEGGI ANCHE: Neanche i Galaxy S9 supportano i Seamless Update

Come emerso nei mesi scorsi, Project Treble consente agli sviluppatori indipendenti di adattare ai dispositivi compatibili una immagine di sistema generica, arrivando ad una rom già funzionale e funzionante in pochissimo tempo e con molto meno sforzo. Galaxy S9 ne è la prova lampante e, grazie al lavoro della comunità di XDA, gode già di una rom AOSP preliminare di sorprendente qualità.

La custom rom per il momento è compatibile soltanto con la variante Exynos di Galaxy S9 (ovvero quella europea) ed è basata su Android 8.0 Oreo (ci sono ancora alcune difficoltà con la 8.1), ma è la dimostrazione che Treble potrà davvero essere una vera rivoluzione per il modding Android.

Via: XDA Developers