Google Keep per Android Wear salta alla versione 4.2, diventa compatibile con iOS e mostra una nuova interfaccia (foto)

Roberto Artigiani L'ultimo aggiornamento porta novità estetiche con qualche aggiustamento funzionale ma anche la rimozione della funzione "apri nota sul telefono"

Da poco l’app Google Keep per Android Wear si è aggiornata passando dalla versione 2.0.08 alla 4.1.1091. Un salto notevole che porta con sé diverse novità purtroppo non illustrate nel changelog.

Provando a fare luce sui cambiamenti non è chiaro se la nuova versione sia in effetti la prima per Android Wear 2.0, in ogni caso l’applicazione ora è disponibile sul Wear Play Store ed è diventata compatibile con iOS.

La novità più evidente riguarda la nuova interfaccia: al posto delle varie sfumature di grigio ora lo sfondo è completamente nero mentre il carattere testuale è più spesso. Le note non hanno più uno sfondo colorato ma restano nere e solamente il titolo riflette il colore scelto.

LEGGI ANCHE: Android Wear sta per diventare Wear OS?

Il menu per aggiungere una nuova voce o attivare le caselle di controllo non si apre più toccando il piccolo “+” posizionato in basso, ma basta scorrere la nota. Le opzioni “aggiungi promemoria”, “pin” e “archivia” si trovano in fondo, dopo la lista delle voci spuntate (che però in maniera piuttosto scomoda è sempre dispiegata quando si apre una nota).

L’ultimo aggiornamento a quanto pare non ha solo apportato novità, ma ha anche rimosso la funzione “apri nota sul telefono”. Fino a prima si poteva effettuare un salto da un dispositivo all’altro molto velocemente, d’ora in poi invece sarà necessario aprire la nota manualmente sul proprio smartphone. Qui sotto trovate una galleria con gli screenshot prima e dopo l’aggiornamento.

Via: Android Police
App Android Wear