Il 2017 secondo IDC: Google, Essential e Nokia sul podio, ma per motivi molto diversi (aggiornato: replica Essential)

Nicola Ligas - TL;DR I Pixel raddoppiano, Essential è un flop ed i feature phone Nokia sono amatissimi dagli europei.

Francisco Jeronimo, direttore presso IDC (una delle più note compagnie di analisi di mercato al mondo), ha recentemente pubblicato una serie di tweet con alcuni interessanti dati raccolti dalla sua azienda, probabilmente in vista di un report più completo che dovrebbe arrivare a breve. Come avrete già capito, parliamo di Google, Essential e Nokia, ma per motivi molto diversi.

Le spedizioni dei Google Pixel (prima e seconda generazione) sono raddoppiati nel 2017, arrivando a 3,9 milioni di unità. Non è una cifra malvagia, se pensate al loro prezzo ed al fatto che i Pixel 2 sono arrivati solo a fine anno. Prima di allora, tra l’altro, i “vecchi” Pixel erano in vendita in un numero più limitato di mercati, come i clienti italiani ben sapranno. Certo è che, rispetto agli 1,5 miliardi rappresentati dal mercato smartphone in generale, la quota dei Pixel è ancora irrisoria.

Essential Phone è un fiasco. 88.000 unità spedite nel 2017, circa 6 mesi dopo il lancio. La figura carismatica di Andy Rubin non è evidentemente bastata a dare fiducia a quella che era e rimane ancora una startup. C’è da dire però che Essential, nonostante il flop, confermato anche da vari cali di prezzo, ha continuato a supportare attivamente i propri clienti, con aggiornamenti costanti ed anche importanti. Dall’esterno sembra quindi di avere a che fare con un’azienda che non si arrende, che poi è esattamente ciò che ci auguriamo, anche se ancora non si sente parlare di nuovi modelli.

Infine Nokia, del cui successo avevamo già accennato ieri, ma che IDC contestualizza maggiormente. Bene gli smartphone, soprattutto per una “esordiente”, ma ad andare più che bene sono in realtà i feature phone. Nokia, o meglio HMD Global, ha infatti spedito 59,2 milioni di classici cellulari nel 2017, diventando di getto il secondo brand al mondo in questo settore, ed il primo in Europa. L’effetto nostalgia paga benissimo insomma, tanto che il nome di Nokia, che ha consacrato i feature phone stessi, ne è ancora oggi il miglior sinonimo.

E questo dovrebbe appunto essere solo un assaggio. Non appena IDC pubblicherà un report più completo e generale, ve lo faremo senz’altro sapere.

Aggiornamento16/02/2018 ore 19:45

Niccolò de Masi, Presidente di Essential, rifiuta il report di IDC. In una dichiarazione a Tech Crunch, il dirigente dell’azienda afferma:

[quote_citazione autore=”Niccolò de Mas”]I have yet to see any estimate throughout the life of this company that wasn’t low. Every single industry number has been low throughout the life of this product. I’m comfortable saying we sold in the six figures last year. We weren’t in the seven figures, but we certainly weren’t in the five figures.[/quote_citazione]

Ovvero, Essential non ha venduto milioni di smartphone, ma nemmeno decine di migliaia: i numeri dell’azienda si assestano sulle centinaia di migliaia, sebbene de Masi non chiarisca se siamo più vicini a centomila o ad un milione; ed un po’ di differenza c’è.


Fonte: Francisco Jeronimo (1), (2), (3)
Google Pixel

Google Pixel

confronta modello

Ultime dal forum: