HTC Desire 12 potrebbe essere lo smartphone in 18:9 più compatto, ma con specifiche da dimenticare

Edoardo Carlo Ceretti -

HTC sta ormai diventando famosa per scelte alquanto bizzarre, soprattutto per i suoi smartphone di fascia non al top. Dopo la difficilmente comprensibile decisione di lanciare U11 EYEs con SoC datato e privo di Android Oreo, presto potrebbe essere il turno di un nuovo smartphone, per ora conosciuto con il nome in codice Breeze.

Secondo quanto riportato dal sempre affidabile @evleaks, il nuovo smartphone di HTC potrebbe distinguersi dalla massa grazie ad uno dei display in rapporto 18:9 dalla diagonale più contenuta, ovvero 5,5″. Ciò potrebbe significare dimensioni complessive davvero compatte, senza però rinunciare a quello che ormai sta velocemente diventando il nuovo standard in ambito smartphone.

LEGGI ANCHE: HTC U11+, la recensione

Questo promettente inizio però, potrebbe completamente essere vanificato dal resto delle specifiche trapelate: un non meglio specificato SoC MediaTek, corredato da 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna, quantitativi ormai quasi insufficienti anche per gli smartphone più economici. La batteria sarebbe da 2.730 mAh, mentre la fotocamera posteriore (singola) conterebbe su una risoluzione di 13 megapixel – quella anteriore invece da 5 megapixel.

Ancora nessun dettaglio sulla fascia di prezzo in cui si potrebbe collocare HTC Breeze, anche se le specifiche lasciano intendere che si possa trattare di uno smartphone di fascia bassa (per quanto il rapporto qualità prezzo non sia mai stato il cavallo di battaglia di HTC). Se le specifiche trapelate venissero confermate, di sicuro non ci troveremo di fronte al prossimo campione di incassi.

Aggiornamento14/02/2018 ore 10:00

Evan Blass torna nuovamente sull’argomento autorispondendosi, per farci sapere che lo smartphone in questione si chiamerà HTC Desire 12. La serie Desire è quindi ancora viva, e di conseguenza abbiamo aggiornato il titolo dell’articolo.