Il Galaxy S9 europeo sembra più veloce di quello USA

Vincenzo Ronca Perlomeno stando ai risultati ottenuti su Geekbench.

Alla fine dello scorso anno vi avevamo parlato del risultato abbastanza deludente del benchmark relativo al Samsung Galaxy S9+ equipaggiato con SoC Snapdragon 845 ed oggi, invece, ve ne riportiamo uno più interessante: quello ottenuto da Galaxy S9 col nuovo Exynos 9810 che sarà la variante in vendita nel nostro mercato.

Il test è stato effettuato su un Galaxy S9 equipaggiato con Android Oreo e 4 GB di RAM ed il risultato ottenuto su Geekbench sembra molto buono: 3.648 punti in single core e 8.895 in multi core. Ricordandovi i benchmark ufficiali di Qualcomm, notiamo immediatamente il gap a favore di Exynos che nel caso multi core supera lo Snapdragon 845 del 7% e nel single core addirittura del 50%. Per maggiori dettagli sui risultati dei benchmark vi lasciamo alla nostra galleria.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy Note 8, la recensione

Ci viene un po’ difficile spiegare completamente questo gap, un po’ come è accaduto per il creatore di Geekbench vedendo i risultati ottenuti da iPhone X, e considerando anche che stiamo parlando di benchmark non sempre corrispondenti ad indici di prestazioni reali. I risultati vanno interpretati come un exploit del processore Exynos 9810 più che come uno score deludente dello Snapdragon 845. Pur considerando che il primo è realizzato direttamente da Samsung, e quindi maggiormente ottimizzato per lo smartphone nel quale è integrato, il lavoro della casa coreana è encomiabile, sempre se sarà confermato dai modelli commerciali.

Via: GSM ArenaFonte: Geekbench
Exynosqualcomm