Galaxy S8 con Oreo: la nostra prova ed il confronto con Nougat (foto e video)

Nicola Ligas -

Vi abbiamo spiegato nel corso del week end come installare Oreo su Galaxy S8 ed S8+, tramite il firmware attualmente in diffusione in Europa. Abbiamo quindi voluto provarlo subito in prima persona per toccare con mano l’esperienza d’uso di Android 8.0 con Samsung Experience 9.0, e qualche bella differenza c’è.

Senza dilungarci troppo nei dettagli, per i quali vi rimandiamo al video qui sotto, Samsung ha implementato le novità di Oreo, ovvero il picture-in-picture (se supportato dall’app) o i notification dot (che in realtà già c’erano, ma ora sono stati sostituiti con quelli propri di Android 8.0, ed affinato alcune funzioni precedenti come le app shortcut, che finora non erano state implementate al massimo delle loro potenzialità.

LEGGI ANCHE: E Samsung Galaxy S9?

Abbiamo poi una tastiera Samsung rinnovata nelle funzionalità ed anche nell’interfaccia (emoji incluse), nuove funzioni per la ricerca del launcher e l’accessibilità, e soprattutto l’implementazione del doppio account, che vi consente di avere due istanze di determinate app (Facebook, WhatsApp, Telegram, ecc.).

Ci sono poi tante altre novità minori, come la possibilità di rinunciare alla pressione del tasto OK dopo aver messo il PIN di sblocco, o cambiamenti per DeX, Samsung Members ed altre applicazioni Samsung, ma in linea di massima le cose più spendibili sono queste.

Ribadiamo che il firmware in questione non è quello ufficiale italiano, ma che non ci aspettiamo alcuna differenza con quello che arriverà anche nel nostro paese. Quando arriverà? Vorremmo dirvi a breve, ma in realtà potremmo dover aspettare ancora qualche settimana. Intanto potete portarvi avanti guardando il video qui sotto, dove esaminiamo le principali novità, fianco a fianco con Nougat.

N.B. Il firmware su cui è basata questa prova è stato ritirato da Samsung. Siamo ancora in attesa del rilascio di una versione successiva.