Huawei Pay si prepara al lancio globale: prima in Russia e poi chissà

Nicola Ligas

Huawei ha siglato un accordo con UnionPay International per il lancio globale di Huawei Pay, il sistema di pagamenti mobili per gli smartphone dell’azienda (Honor inclusi).

In futuro i clienti Huawei al di fuori della Cina, dove il servizio è attivo da tempo, potranno quindi pagare con il proprio smartphone semplicemente avvicinando il dispositivo ad un POS abilitato al pagamento rapido tramite UnionPay.

LEGGI ANCHE: Galaxy S9: tutto ciò che sappiamo

Il primo paese in cui sarà disponibile Huawei Pay è la Russia e dopo sarà la volta di “altri mercati dell’Europa orientale”. Ancora non abbiamo quindi dettagli e date precisi per l’Italia, e visto che l’espansione di questi servizi non è una cosa fattibile dall’oggi al domani, non pensiamo nemmeno che ci saranno novità a breve. Vi lasciamo comunque il comunicato stampa in italiano, che dimostra chiaramente lo slancio globale cui anela Huawei.

Huawei insieme a UnionPay International per il lancio globale di Huawei Pay

 Shenzhen, 30 gennaio 2018: Huawei ha firmato un accordo di collaborazione con UnionPay International per promuovere Huawei Pay e accelerarne l’introduzione a livello globale, offrendo una migliore esperienza di pagamento da mobile a tutti gli utenti Huawei. L’accordo rappresenta il primo sforzo congiunto di Huawei e UnionPay per portare Huawei Pay sul mercato mondiale da quando le due aziende hanno iniziato a collaborare alla sua creazione.

In futuro, gli utenti Huawei e Honor al di fuori della Cina potranno effettuare pagamenti da mobile in modo rapido e facile aggiungendo le loro coordinate bancarie UnionPay a un telefono abilitato Huawei Pay, il tutto semplicemente avvicinando il proprio dispositivo a un terminale POS che supporti il pagamento rapido mobile UnionPay. In termini di sicurezza, Huawei Pay utilizza la all-device solution che garantisce la sicurezza dei pagamenti degli utenti mentre attraverso una tecnologia che traccia i dati sensibili vengono protette efficacemente la privacy e la sicurezza dei dati dei titolari delle carte.

Huawei Pay è già supportato da 66 istituti bancari ed è compatibile con 20 modelli di dispositivi mobili tra cui smartphone e smartwatch. Solo nel 2017 sono stati effettuati pagamenti con Huawei Pay per un valore di 4 miliardi di Yuan.

Già oggi sempre più persone utilizzano servizi di pagamento da mobile come Huawei Pay e con la crescente diffusione di dispositivi mobili Huawei e Honor in tutto il mondo e l’espansione di Huawei Pay sui mercati internazionali aumenterà anche il numero di transazioni annuali effettuate attraverso Huawei Pay.

Durante la cerimonia di firma, Zhang Ping’an, Presidente Huawei Consumer Cloud Services, ha dichiarato: “Gli ecosistemi aperti sono fondamentali per il futuro dell’economia digitale e per questo motivo i servizi Cloud di Huawei fanno parte di un ecosistema mobile intelligente e aperto, facile da accedere per gli utenti finali. Speriamo in futuro di poter collaborare con altri partner come UnionPay International per offrire servizi di pagamento da mobile sempre comodi e soprattutto sicuri agli utenti Huawei di tutto il mondo”.

Wang Lixin, Vice Presidente UnionPay International, ha ribadito che l’azienda ha sempre accolto con favore la cooperazione con tutti gli attori protagonisti del settore, anche in virtù dei mutui benefici che ne derivano. Questa partnership genera diversi vantaggi: innanzitutto la dimensione globale permetterà agli emittenti di carte di connettersi semplicemente alla piattaforma di servizi di pagamento da mobile UnionPay per avviare Huawei “Pay-as-you-go”, riducendo significativamente tempi e costi. Inoltre gli innovativi prodotti UnionPay rappresenteranno un continuo incentivo per entrambe le parti al fine di accelerare la localizzazione dei servizi, incoraggiando al tempo stesso altri mercati a sviluppare e innovare i propri servizi di pagamento da mobile. In ultimo, crescerà l’influenza internazionale delle app di pagamento da mobile sviluppate in maniera indipendente in Cina.

La Russia sarà il primo mercato al di fuori della Cina a lanciare questo servizio. Attualmente le carte bancarie UnionPay sono accettate nell’85% del territorio russo, con oltre 400.000 terminali POS che supportano il pagamento rapido UnionPay. Più di 10 banche russe hanno emesso circa 1,3 milioni di carte UnionPay. Dopo la Russia, Huawei e UnionPay prevedono di introdurre i servizi Huawei Pay anche in altri mercati dell’Europa orientale.

Finora i servizi consumer di Huawei hanno incontrato il favore degli utenti in tutto il mondo e nel 2017 il numero di account registrati ha superato i 340 milioni.

Parallelamente alla diffusione dei prodotti Huawei per gli utenti finali, servizi cloud quali Huawei Pay, MyCloud, AppGallery, Video e Music si sono gradualmente sviluppati e diffusi sempre più a livello globale, portando le più avanzate tecnologie e i loro innumerevoli vantaggi ai consumatori di tutto il mondo.