Prisma è stata scaricata oltre 50 milioni di volte sul Google Play Store (foto)

Edoardo Carlo Ceretti

Prisma è un’app di fotoritocco davvero originale, perché si serve delle reti neurali per l’elaborazione delle immagini, trasformandole in veri e propri dipinti artistici, realizzati sulla base di un gran numero di stili diversi. Lanciata nel 2016, riscontrò inizialmente un grande successo, a causa dell’effetto novità di un servizio unico nel suo genere, che poi nel tempo è comprensibilmente scemato.

Tuttavia, non si è trattato di un semplice fuoco di paglia, perché un anno e mezzo dopo il lancio, Prisma ha ora tagliato un traguardo molto prestigioso, riservato a pochi eletti: il superamento di quota 50 milioni di download sul Google Play Store.

LEGGI ANCHE: HQ Trivia, il gioco a quiz che mette in palio soldi veri

Di recente, Prisma ha anche subito un importante aggiornamento, che ha introdotto una sottoscrizione a pagamento per l’upload di immagini ad alta risoluzione, fino a 12 megapixel. Dunque Prisma sta continuando ad evolversi, soddisfacendo il suo zoccolo duro di utenti quotidiani, con l’obiettivo di guadagnarne molti altri grazie alla qualità del servizio offerto.

Via: Android Police