Huawei potrebbe saltare in avanti coi nuovi top gamma: ancora conferme sul nome “P20”

Vezio Ceniccola

Gli indizi su un possibile cambio di denominazione della serie P di Huawei si susseguono già da qualche settimana, ma quello arrivato nelle ultime ore da fonti israeliane sembra essere quasi una conferma definitiva. I nuovi top gamma in arrivo nella primavera del prossimo anno potrebbero saltare in avanti con la numerazione, passando dagli attuali P10 direttamente alla nuova serie P20. E questa non è l’unica novità per l’azienda cinese.

Il sito israeliano Gadgety è riuscito a strappare qualche dichiarazione molto interessante a Rami Hazan, Chief Executive Officer of Telecom Division di Electra Consumer Products, società che si occupa della distribuzione dei prodotti Huawei in Medio Oriente. Hazan ha mostrato la roadmap da seguire nel 2018, nella quale sono presenti informazioni importanti sui prodotti in arrivo.

Oltre all’allargamento della disponibilità per la serie Mate 10, sembra che Huawei possa rilasciare altri due smartphone nel Q1 2018 con nome in codice Maya e Salina. Nella lista sono poi presenti altri accessori e gadget smart, mentre i già citati nuovi P20 dovrebbero essere rilasciati in versione standard, Plus e Lite nel Q2 2018, seguendo le stesse tempistiche dello scorso anno. L’elenco si chiude con i nuovi Mate, in versione Pro e Lite ma senza quella standard, anche se per questi dispositivi non si hanno ancora informazione sulla denominazione.

LEGGI ANCHE: Huawei e Nokia si accordano sui brevetti

Da notare che nella roadmap sono presenti anche altri quattro nuovi smartphone a marchio Honor, uno per ogni trimestre dell’anno, ma non sono indicati i modelli o i nomi in codice.

Insomma, tanta carne al fuoco, che potrà però essere gustata solo nei prossimi mesi. Vedremo se il salto di numerazione per i nuovi Huawei serie P sarà davvero concretizzato nella pratica, anche se a questo punto le prove sono abbastanza evidenti. E chissà che la serie Mate non possa subire lo stesso trattamento. Ormai è lecito attendersi anche un nuovo Mate 20, non trovate?

Via: Android HeadlinesFonte: Gadgety