Honor va a gonfie vele: la serie X ha raggiunto i 40 milioni di dispositivi venduti

Leonardo Banchi

È sempre più difficile considerare Honor semplicemente come “un marchio di proprietà di Huawei”: l’azienda cinese, pur appartenendo a Huawei, ha infatti ormai un proprio mercato ben definito, un proprio nome conosciuto ed autorevole e, qualora ci fossero dubbi, anche un ampissimo pubblico che acquista i suoi dispositivi.

Honor ha infatti oggi annunciato che le vendite globali della serie X (nata con Honor 4X e adesso arrivata al nuovo Honor 7X) hanno raggiunto la soglia dei 40 milioni di esemplari.

LEGGI ANCHE: Honor 7X, la recensione

I dati rilasciati da Honor mostrano senza possibilità di dubbio l’entusiasmo che il pubblico ha dimostrato per questo nuovo dispositivo: l’11 Novembre, data di lancio di Honor 7X in Cina, nelle prime due ore ne sono state vendute ben 30.000 unità, e altre 20.000 sono state acquistate in una sola ora durante le tre vendite flash in India.

Il successo si è espanso poi rapidamente anche agli altri continenti: a Londra, le vendite delle prime due settimane sono state il doppio di quelle di Honor 6X, mentre in Russia Honor è riuscita perfino a triplicare il successo del dispositivo precedente, diventando così uno dei tre principali brand del paese. Perfino negli Stati Uniti, le vendite di Honor 7X nei primi 10 giorni hanno realizzato un incremento del 250% rispetto a quelle di Honor 6X.

Visti questi numeri da capogiro, siamo quindi sicuri che anche molti dei nostri lettori staranno magari osservando queste pagine da uno smartphone Honor. Cosa ne pensate? Vi sareste aspettati un tale successo per un brand nato come sussidiaria di Huawei?

Via: GSMarena