È questo il retro del primo smartphone borderless di Meizu? (foto)

Edoardo Carlo Ceretti

Questi ultimi mesi hanno rappresentato un periodo di riflessione per Meizu. La scelta di non lanciare altri smartphone nel 2017, in un mercato già saturo, sembra una mossa intelligente per il produttore cinese, che si sta prendendo tutto il tempo per ponderare la gamma di smartphone che lancerà nel 2018. Nonostante non abbia ancora voluto seguire la moda dei dispositivi quasi privi di cornici attorno al display, non è un segreto che qualcosa bolla in pentola in quella direzione. E una foto trapelata dalla Cina potrebbe rappresentare un primo assaggio della svolta borderless di Meizu.

Infatti, orma da anni il tratto distintivo che accomuna tutti i modelli Meizu – dalla fascia alta a quella entry level – è l’mBack, un tasto fisico e capacitivo al contempo, che integra il sensore di impronte digitali e una serie di gesture molto apprezzate dagli utenti. Tuttavia, nello chassis posteriore di questo inedito smartphone Meizu, compare un foro – allineato a quelli per la doppia fotocamera posteriore – che ha tutta l’aria di essere destinato al sensore di impronte digitali.

LEGGI ANCHE: Gli smartphone Meizu ora sono certificati Google

L’unico motivo che potrebbe spingere Meizu ad abbandonare una killer feature come il tasto mBack sarebbe proprio l’adozione di un design anteriore borderless. Come da tradizione degli scatti rubati – lo fanno apposta, non c’è altra spiegazione – l’immagine è particolarmente mossa e sfocata, tanto da renderci difficile scorgere altri possibili dettagli, oltre al metallo spazzolato della scocca, interrotta dalla plastica per le antenne. Per il momento, cosa ve ne pare della scelta (probabilmente obbligata) di Meizu di abbandonare il tasto fisico frontale?

Via: Ithome, Gizmochina