Google Allo aggiorna le sue icone dinamiche e presto potrebbe integrare la trascrizione dei messaggi audio (foto e APK teardown)

Edoardo Carlo Ceretti

Google Allo arriva alla versione 22, con qualche novità minore da subito apprezzabile dai suoi utenti e diversi indizi nascosti – venuti alla grazie al teardown dell’APK – su novità future decisamente più interessanti.

Le novità visibili

Una delle prime novità che saltano all’occhio dopo l’aggiornamento di Allo alla versione 22 riguarda le icone dinamiche. Già supportate da tempo, ora finalmente abbandonano l’antiestetico contorno bianco abbracciando forme più coerenti in grado di adattarsi meglio ai vostri sfondi preferiti.

LEGGI ANCHE: Allo potrebbe presto integrare i MEME!

Google ha poi inserito una nuova schermata di benvenuto, che pone l’accento sulla possibilità offerta da Allo di creare chat di gruppo. A proposito della creazione di chat di gruppo, ora la schermata di inizio di una nuova chat è stata semplificata: per creare una chat di gruppo sarà sufficiente selezionare più di un contatto – questa novità in particolare non sembrerebbe essere attiva per tutti coloro che hanno già aggiornato alla versione 22, ma potrebbe essere una sperimentazione lato server.

Le novità nascoste

Se le novità già pronte per gli utenti non fanno di certo gridare al miracolo per importanza, il teardown dell’APK di Allo 22 ci permette di dare uno sguardo alle funzioni in lavorazione da parte di Google.

In particolare, potrebbe tornare molto utile l’integrazione nell’app della possibilità della trascrizione automatica dei messaggi audio. Già possibile su WhatsApp e Telegram grazie ad app di terze parti o bot, anche Allo potrebbe presto adeguarsi, tendendo una mano a coloro che ricevono molti messaggi audio in momenti in cui non è loro concesso ascoltarli.

Altre novità nascoste nel codice dell’APK rimandano agli effetti applicabili nella funzione fotocamera dell’app. Uno di questi sarebbe un filtro, chiamato Confused Questions, che non farebbe altro che imprimere dei punti interrogativi nelle immagini scattate. L’altro si chiama invece Bollywood Zooms e riguarderebbe un particolare effetto di zoom molto utilizzato nel cinema indiano.

L’aggiornamento alla versione 22 di Google Allo è già in fase di rilascio sul Play Store, potete scaricare o aggiornare l’app tramite il badge che vi lasciamo qui sotto. Se invece non foste ancora stati raggiunti dall’aggiornamento ma foste impazienti di provarlo, potete scaricare e installare manualmente l’APK da questa pagina.

Fonte: Android Police
apk teardown