OnePlus 5T si fa un giro su GFXBench, dandoci un’ulteriore conferma delle caratteristiche (foto)

Andrea Centorrino

Con la presentazione di Oppo R11s, abbiamo avuto modo di vedere nel dettaglio il design che il prossimo smartphone di OnePlus, ovvero 5T, dovrebbe avere: oggi sulla piattaforma di benchmarking GFXBench sono apparse nuove voci riguardanti le caratteristiche tecniche, che sembrano confermare quanto già sentito in passato da più voci di corridoio.

Partiamo dallo schermo: è praticamente certo che, come si confà ad un top di gamma del 2017, vada a coprire tutta (o quasi) la parte frontale, riducendo al minimo le cornici. La dimensione dovrebbe essere di 6,01″ in 18:9, mentre la risoluzione sarebbe FHD+, ovvero pari a 2.160 x 1.080 pixel: più bassa di smartphone come Galaxy S8, ma con qualche pixel in più rispetto a 5.

Il SoC a bordo è, come previsto, sviluppato da Qualcomm, e non dovrebbero esserci dubbi sul fatto che si tratterà di Snapdragon 835: la dicitura “Adreno 540” nella voce GPU ne è un’ulteriore conferma.

La fotocamera frontale, stando a quanto riportato, sarebbe da 19 megapixel, ma visto che GFXBench non è sempre preciso nel calcolare la risoluzione dei sensori, daremo per buono quanto riferito in precedenza, ovvero 20 megapixel. Stesso discorso per la fotocamera posteriore: viene riportato un (doppio) sensore da 15 megapixel, che più probabilmente saranno uno da 16 ed uno da 20 megapixel.

LEGGI ANCHE: I prodotti OnePlus sono validi? Scopritelo nelle nostre recensioni

GFXBench riporta due varianti dello smartphone, in linea con quanto visto sull’attuale modello: una con 6 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, ed una con 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna. Probabilmente la differenza di prezzo fra le due sarà la stessa di OnePlus 5, ovvero 70$.

Infine, nella scheda viene riportato Android 7.1.1 Nougat come sistema operativo, ma anche qui, visti i test che OnePlus sta portando avanti, ci aspettiamo di vedere quantomeno Android 8.0 Oreo a bordo. La presentazione di OnePlus 5T è prevista per metà novembre, quindi non dovremo attendere troppo per sapere se queste caratteristiche tecniche verranno confermate o meno.

Via: Android HeadlinesFonte: Teachie State