Il lato B di Galaxy S9 dovrebbe essere molto diverso da quello di S8 (per fortuna!)

Nicola Ligas

Il lato B è importante. Lo sa bene Samsung, che con il suo Galaxy S8 ha ricevuto non poche critiche in merito. Stiamo parlando in particolare della scomoda posizione del lettore di impronte digitali, collocato troppo in alto, a fianco della fotocamera. E non è che con Galaxy Note 8 le cose siano cambiate minimamente. Logico quindi sperare che la lezione sia servita e che i frutti li vedremo con Galaxy S9, ed è esattamente questo che riporta Ice Universe, un informatore cinese abbastanza affidabile, stando alla storia passata.

Il retro di Galaxy S9 cambierà molto“. Affermazione perentoria che lascia però ampio spazio all’immaginazione, anche perché, posizione del lettore di impronte a parte, non c’è nient’altro che cambieremmo. Samsung vorrà quindi osare di più? Un’indizio ce lo potrebbe aver dato la stessa fonte in un suo tweet di qualche giorno fa: “Sicuro al 100%, Galaxy S9 non avrà il lettore di impronte digitali nello schermo“. Se a questo unite l’ipotesi di una fotocamera stile 3D sensing, non è che anche Samsung abbandonerà del tutto il lettore di impronte? Sinceramente non ce lo auguriamo, anche perché dubitiamo che Samsung sia pronta nel giro di poco con un riconoscimento del volto così accurato, ma è un’ipotesi da non accantonare del tutto.

Mancano 4 mesi circa all’ipotetico lancio di Galaxy S9, e per ora non abbiamo avuto alcuna fuga di notizie davvero consistente sullo smartphone. Per lo più si tratta di leak che assomigliano ad ipotesi ragionate, piuttosto che a vere e proprie informazioni trapelate, ma non dubitiamo che nel giro dei prossimi mesi le cose si infiammeranno. Qui ci starebbe una battuta su Galaxy Note 7, ma in fondo sarebbe paurosamente banale, e quindi al massimo la releghiamo ai commenti.