Segnalati alcuni problemi di burn-in per Pixel 2 XL: Google sta investigando

Nicola Ligas

Stando a quanto riportato da alcune testate straniere, Google Pixel 2 XL soffrirebbe di problemi di burn-in della NavBar, ovvero la sua immagine sarebbe visibile, in particolare con sfondo grigio, in modo persistente. Per capire meglio, date un’occhiata al tweet a fine articolo.

Il burn-in è un fenomeno raro che però può verificarsi col tempo in quelle aree di schermo statiche, come appunto la NavBar, che in pratica “si bruciano” restando visibili anche quando non dovrebbero. È quindi due volte anomalo vedere una cosa simile in smartphone nuovi, come i Pixel 2 XL, e per questo c’è comunque la possibilità che non si tratti di un vero e proprio burn-in.

Al momento ovviamente il problema è stato segnalato solo sulle unità disponibili per le recensioni, ed è anche possibile che non riguardi i modelli commerciali che saranno disponibili a breve. Google sta comunque investigando sull’accaduto. Di seguito la dichiarazione dell’azienda rilasciata a The Verge:

Sottoponiamo tutti i nostri prodotti ad approfonditi test di qualità prima del lancio e nel processo di produzione di ciascuna unità. Stiamo attivamente investigando su questo report.

Ci sono insomma molte polemiche sullo schermo di questo Pixel 2 XL, come avevamo già riportato. Il vero nodo da sciogliere riguarda però le unità che saranno in vendita, dato che finora abbiamo sempre ragionato in termini di modelli pre-produzione dati alla stampa statunitense per poterli recensire. La vera portata dei problemi riscontrati finora è insomma tutta da verificare, in particolar modo per l’Italia. Vi ricordiamo infatti che Pixel 2 XL sarà disponibile nel nostro paese solo da giovedì prossimo. Torneremo quindi senz’altro sull’argomento in sede di recensione, o anche prima.