Google Pixel 2 non convince nei test di resistenza, ed è un peccato (video)

Nicola Ligas

Google Pixel 2 (attenzione: non Pixel 2 XL che ancora non è stato esaminato) non se la cava bene nei test di resistenza dello youtuber Zack del canale JerryRigEverything, che ammette tranquillamente che non comprerebbe mai il nuovo Googlefonino. Ma perché?

Tralasciando il Gorilla Glass, che si comporta come previsto, e facendo i complimenti a Google per aver rivestito con una griglia metallica i due speaker frontali, i problemi nascono dal retro. L’anima dello smartphone è infatti in metallo, ma il suo rivestimento non lo è. E si graffia. All’incirca con un 3 sulla scala di Mhos, e comunque in modo piuttosto facile. Google stesso ha fatto un po’ di confusione nel segnalare i materiali precisi con cui lo smartphone è realizzato, ma il concetto è che le vostre mani non toccheranno mai il metallo che c’è sotto.

I pulsanti laterali sono in metallo, il che va bene, ma non il tasto colorato, che è invece in plastica, ed anche questo può causare qualche problema. Ma le criticità non finiscono qui, perché sul fianco sinistro, praticamente in corrispondenza del punto sul retro in cui la parte superiore in vetro si mescola alla plastica, Google ha inserito un’antenna; e ciò è male, perché introduce un punto di più facile frattura, che infatti non supera il bend test. Non è un fallimento catastrofico, nel senso che lo smartphone non si spezza in due, ma in ogni caso ne compromette la struttura e la certificazione IP67.

A questo punto vale anche a poco sottolineare che i pixel del display restano bianchi se scaldati con un accendino per più di 15 secondi; una prova già di suo un po’ fine a sé stessa, e che diventa ora quasi un voler inferire in questo caso. “Per fortuna” Pixel 2 non sarà venduto in Italia, ma speriamo solo che Pixel 2 XL si comporti meglio in un futuro test di resistenza, che probabilmente non tarerà ad arrivare.

Google Glass Explorer

Google Glass Explorer

confronta modello

Ultime dal forum: