Google continua ad andare contro il Material Design pure sul Play Store (foto)

Vezio Ceniccola Oops, I did it again... (cit.)

E sì, Google l’ha fatto ancora. Nonostante le linee guida del Material Design siano abbastanza chiare, ancora una volta l’azienda californiana è andata contro se stessa, adottando novità grafiche deprecate sulla nuova versione del Play Store per Android.

Dopo averla avvistata poco più di un mese fa, sull’app è arrivata la nuova linea di tab per le categorie, che sostituisce i pulsanti arrotondati visti in precedenza e va ad inserirsi proprio sotto all’altra linea di tab che indica le diverse sezioni.

Un’aggiunta sicuramente interessante e, probabilmente, anche utile, che potrà consentire una navigazione più comoda a tutti gli utenti che visitano lo store. Il problema è che si tratta di una vera e propria nidificazione dei tab, comportamento assolutamente sconsigliato dalle linee guida del bravo sviluppatore Android.

LEGGI ANCHE: Il Play Store è invaso dai cloni di Cuphead

Come detto all’inizio, non è la prima volta che Google non rispetta le indicazioni del Material Design, inserendo nei propri servizi funzioni o elementi grafici non previsti da questo stile di sviluppo. La tanto agognata omogeneità stilistica e grafica su Android sembra dunque ancora utopia, ed anche Google non sta facendo proprio del suo meglio in questo campo.

Via: 9to5Google