Google Duo diventa l’app predefinita di Android per le videochiamate e prepara il supporto a Google Cast

Nicola Ligas

Google annuncia formalmente ciò che avevamo già intravisto giorni fa: una più profonda integrazione di Duo con Android, facendone lo standard de facto in tema di videochiamate. Partendo dai Google Pixel, Nexus e Android One, sarà possibile videochiamare direttamente dall’app telefonica o da quella degli SMS e dei contatti. Tra qualche tempo sarà inoltre possibile passare da una chiamate vocale ad una video con un semplice tap.

Ovviamente ci vorrà del tempo per una diffusione più ampia di questa funzionalità, sia in termini di dispositivi supportati (dipenderà anche dai vari produttori, probabilmente), che a causa degli accordi necessari con gli operatori. Non pensiamo quindi ad un rollout rapido in Italia, ma saremo ben lieti di essere smentiti dai fatti.

Nel frattempo, il team di sviluppo di Duo prepara altre novità. Come scoperto da 9to5Google, nel più recente apk dell’applicazione ci sono tracce che fanno pensare al prossimo supporto a Google Cast, per trasmettere il flusso video della chiamata su un televisore; utile ad esempio durante una riunione o comunque per un’esperienza più “grande”. Letteralmente.

Altra novità futura, della quale c’erano tracce anche in una versione precedente di Duo, è la possibilità di mandare dei messaggi vocali se una persona non dovesse rispondere. Una sorta di segreteria telefonica insomma. Basta che Google stia attento a non trasformare Duo in un’app di chat, perché queste ultime non gli riescono particolarmente bene, al contrario di Duo, che sembra invece un discreto successo.

Fonte: Google
apk teardown