Il team di sviluppo di Chrome rivela le novità in arrivo, tra cui mancherà il supporto alle estensioni mobile

Edoardo Carlo Ceretti

Durante una chiacchierata svoltasi su Reddit, fra il team di sviluppo di Chrome e alcuni utenti Android, sono emerse diverse novità in arrivo prossimamente nell’app sviluppata per il robottino verde. Per molte delle future implementazioni dovremo ringraziare la ventata di rinnovamento promossa da Oreo, ci sarà poi un gradito ritorno e la conferma di un’assenza a cui ormai gli utenti mobile hanno imparato a fare il callo.

Partiamo subito dai regali che Oreo ha preparato e che il team di sviluppo di Chrome dovrà solo scartare e consegnare agli utenti. Ci riferiamo alle API per l’autocompletamento, che Chrome ben presto supporterà, consentendo una più agevole integrazione a tutti quei servizi di gestione sicura delle password, una questione molto sentita in questo periodo. L’altra grande novità riguarda il supporto alle API per il picture-in-picture, già implementato da qualche tempo, ma che verrà decisamente migliorato grazie al rilascio della versione stabile di Oreo.

LEGGI ANCHE: Le ultime novità di Gmail per Android

Il ritorno a cui abbiamo accennato riguarda invece il supporto alle WebVR API, già introdotto a cavallo fra il 2016 e il 2017, ma che non aveva mai convinto del tutto il team di sviluppo di Chrome. In futuro, tale supporto verrà completamente rivisto, per essere riportato a galla soltanto quando sarà davvero pronto. Sempre meglio pazientare per contare su un lavoro pienamente maturo, che trovarsi ad usare funzioni buggate e non soddisfacenti.

Chrome su Android potrebbe poi ben presto implementare un generatore di password e offrire delle modalità più conservative in termini di consumo di risorse e connessione dati, per meglio adattarsi all’utilizzo fra gli utenti dei Paesi in via di sviluppo.

Il grande assente invece, nonostante il grande interesse mostrato dagli utenti, rimane il supporto alle estensioni di Chrome anche per le app mobile. Secondo il team di sviluppo, tale supporto richiederebbe un enorme sforzo in termini di risorse utilizzate, complessità del codice da scrivere e interazione con altre funzionalità mobile, motivo per cui per ora non è previsto un suo arrivo. Su questo fronte, Firefox continua ad essere leader.

Via: Android PoliceFonte: Reddit