SuperSU ha superato i 100 milioni di download nel Play Store (foto)

Edoardo Carlo Ceretti

Il nome SuperSU è talmente conosciuto nel panorama Android che potreste averlo sentito nominare anche se non vi foste mai addentrati nel mondo del modding. Si tratta infatti della più celebre app per la gestione dei privilegi di root per i dispositivi del robottino verde. Da poco, ha raggiunto un obiettivo che ne dimostra la grande diffusione, sancendone l’entrata nella ristretta cerchia di app capaci di superare i 100 milioni di download sul Play Store.

Come sempre, è bene ricordare che il Play Store conteggia non solo i veri e propri download delle app, ma anche le preinstallazioni – o i flash da recovery, in questo caso – su tutti i dispositivi dotati di Google Play Services. Negli ultimi due anni, la storia di SuperSU ha subito una grande svolta, con il passaggio dalle mani del suo storico sviluppatore, Chainfire, a quelle di Coding Code Mobile Technology. Nonostante ciò, la fiducia verso l’app – che comunque ha continuato ad essere curata da Chainfire – evidentemente non è mai venuta meno.

LEGGI ANCHE: Project Treble sarà una svolta anche per le custom rom?

Tuttavia, il suo futuro potrebbe essere meno roseo: i due anni di supporto promesso da Chainfire scadrebbero proprio questo mese di settembre, di qui in poi SuperSU potrà contare solo su CCMT. Inoltre, ormai da diversi mesi SuperSU non è più l’app preferita dagli sviluppatori di custom rom, che l’hanno sostituita con Magisk. Vedremo se SuperSU saprà riguadagnare terreno nei cuori dei maestri del modding, ma anche se non sarà così, rimarrà comunque nella storia di Android e il marchio dei 100 milioni di download ne è il meritato suggello.


Via: Android Police