Grazie a questa app proverete in anteprima il nuovo iPhone X (e magari risparmierete 1.189€)

Edoardo Carlo Ceretti -

La presentazione di iPhone X ha definitivamente sancito l’entrata in una nuova era per quanto riguarda gli smartphone che popoleranno le nostre tasche nei prossimi anni: l’era degli smartphone con display quasi totalmente privi di cornici. Tuttavia, proprio la peculiare soluzione adottata da Apple per iPhone X – e già parzialmente anticipata da Essential Phone PH-1 – ha aperto un quesito senza dubbio legittimo: ce n’era davvero bisogno?

La stessa domanda si è posto e vi pone Damian Piwowarski, uno sviluppatore che ha pubblicato sul Play Store un’app chiamata Smartphone upgrader 2017. Il nome stesso è già tutto un programma, ovvero promette di trasformare il vostro vecchio e datato smartphone in un nuovissimo e futuristico iPhone X (o Essential Phone).

Cosa infatti di così rivoluzionario è accaduto, nel giro di un solo anno dal 2016 al 2017, da rendere i modelli dell’anno passato di colpo vecchi e superati? Prestazioni schizzate alle stelle? Nuove mirabolanti soluzioni tecnologiche? Non proprio.

La rivoluzione che attendevamo da anni si è manifestata nella riduzione ai minimi termini delle cornici attorno al display. Ora però, questa fobia delle cornici sembra, per Apple, essere sfociata in una sorta di Sindrome di Stoccolma: le cornici sono talmente il male, che le inglobiamo all’interno del display, rubandone una parte della superficie utilizzabile.

Questo (evidentemente soltanto apparente) paradosso ha contribuito a giustificare il prezzo, in Italia, di 1.189 e 1.359€ per il nuovo smartphone di punta di Cupertino. Ma Smartphone upgrader 2017 vi permette, gratuitamente, di catapultare il vostro attuale smartphone nel futuro rappresentato da iPhone X e di godervi la tanto preziosa area nera – chiamatela isola, penisola, linguetta, come vi pare – a inframezzare la barra delle notifiche, oltre agli immancabili bordi smussati del display.

Se dopo questo primo assaggio avrete ancora voglia di devolvere un vostro intero stipendio mensile sul conto corrente di Apple, beh, avrete sicuramente le vostre buone ragioni. Però, ciò che, per il momento, fatica davvero ad andarsene, è quella strana sensazione che la soluzione adottata da Apple possa finire, tra qualche anno, nel museo del trash internautico, protagonista di qualche meme che ci farà ridere a crepapelle dei tempi che furono.


Via: Neowin