Scordatevi i 60fps in 4K su Galaxy Note 8: la registrazione video si fermerà a 30fps

Andrea Centorrino

Nella giornata di ieri, Samsung aveva aggiornato la pagina ufficiale di Galaxy Note 8 indicando il supporto alla registrazione video della fotocamera posteriore fino a 4K e 60fps, per poi pentirsene poco dopo.

Purtroppo per gli amanti dello HFR (High Frame Rate), il SoC Snapdragon 835 non può registrare video in 4K a frequenze maggiori di 30 frame per secondo, e quindi questo è il tetto massimo. Tale limite, però, non varrebbe per la versione internazionale (commercializzata anche in Italia), ovvero quella con SoC Exynos 8895.

Il chip Samsung può infatti registrare video 4K fino a 120fps, ma probabilmente la società coreana, per evitare set di funzioni troppo differenti fra i modelli dei vari mercati, ha deciso di utilizzare il valore massimo comune, ovvero 30fps.

LEGGI ANCHE: Galaxy Note 8: la nostra anteprima

Chi non volesse fare a meno di registrare video estremamente fluidi, potrà farlo a scapito della risoluzione: a 1080p si potrà infatti registrare fino a 60fps, mentre (tramite la modalità moviola), a 720p fino a 240fps.

Fonte: NeoWin