Fossil è pronta a lanciare tanti nuovi smartwatch Android Wear, usando anche brand come Diesel e Armani (foto)

Edoardo Carlo Ceretti

Nonostante il settore dei dispositivi indossabili non sia certo fiorente – in particolare quello specifico degli smartwatch – tanto che molti marchi di tecnologia se ne stanno via via allontanando, Fossil ha intenzione di inondare il mercato con un gran numero di nuovi smartwatch, equipaggiati con Android Wear 2.0, sotto il proprio e tanti altri brand, come Diesel, Armani e Michael Kors.

Il canovaccio sarà lo stesso per tutta la nuova serie, ovvero display circolari in tecnologia Amoled, piattaforma hardware Snapdragon Wear 2100, resistenza all’immersione fino a 5 ATM e grande attenzione alla qualità costruttiva, impreziosita dai sopracitati marchi, in grado di generare una grande attrattiva nella fascia alta del mercato.

LEGGI ANCHE: Montblanc Summit, la recensione

Fossil produrrà anche degli smartwatch ibridi, ovvero dotati di componenti smart che si integreranno nei più tradizionali orologi analogici, usando altri marchi come Armani Exchange, Chaps, DKNY, kate spade, Marc Jacobs, MICHELE, Relic, Skagen e Tory Burch.

Non mancherà anche il marchio Misfit, acquistato da Fossil nel 2015 e che finalmente debutterà nel settore degli smartwatch, con il ritardatario Vapor, ormai in dirittura di arrivo per il prossimo mese di ottobre.

Ormai comunque la strada sembra segnata: le grandi case produttrici di orologi – con decenni di esperienza, risorse e catene produttive già collaudate – in futuro saranno da sole a spartirsi il mercato degli smartwatch, comunque di nicchia. Soltanto Apple sembra essere riuscita ad imporsi, vedremo però se la sua presenza continuerà ad aumentare, o se sarà destinata a scemare, con la fine della moda degli smartwatch.

Via: Tech Crunch, Android Authority